Jean Cocteau

Credo che la natura ci infligga le leggi di Sparta e del termitaio. Bisogna seguirle? Dove si arrestano le nostre prerogative? Dove inizia la zona interdetta?

artapartofculture redazione

artapartofculture redazione

E’ un magazine nato con l’intento di trattare in maniera agile e approfondita, di promuovere, diffondere, valorizzare le arti visive e più in generale la cultura della contemporaneità nelle sue molteplici manifestazioni

5 commenti

clicca qui per inviare un commento

  • ..le leggi di Sparta sono errate..vedi il detto..”se Atene piange,Sparta non ride”.. ssinonimi di fallimento.. la zona interdetta invece e’ a nostra immagine e somiglianza…quindi come in un termitaio,prevale la legge dello scaltro..