Italo Calvino

L’occhio non vede cose ma figure di cose che significano altre cose.
da Le città invisibili

artapartofculture redazione

artapartofculture redazione

E’ un magazine nato con l’intento di trattare in maniera agile e approfondita, di promuovere, diffondere, valorizzare le arti visive e più in generale la cultura della contemporaneità nelle sue molteplici manifestazioni

1 commento

clicca qui per inviare un commento

  • ..cio’ vuol dire che dobbiamo entrare nell’introspezione della mente piu’ recondita per fare associazioni su quel che vediamo..? ..oppure stiamo parlando di un semplice e banale “miraggio” che qualcuno puo’ rimirare in un deserto,mentre c’e’ un sole che scannerizza il cervello del suddetto malcapitato..? ..o ancora,codesta espressione e’ figlia dell’altra piu’ famosa..” cose dell’altro mondo”..?