di

Oscar Wilde

In arte le buone intenzioni non hanno il minimo valore. Tutta l’arte cattiva è il risultato di buone intenzioni.

2 commenti

clicca qui per inviare un commento

teniamo a bada lo spam * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

  • ..non sono daccordo..questa e’ una frase dispotica,irriverente,misurata giust’appunto per creare scandalo..ma chi ama l’arte,sa bene che non cisono regole nello stato d’animo e nelle intenzioni di ogni artista..ricorro a Platone per un momento.. L’arte medica e’ stata inventata proprio perche’ il corpo e’ difettoso e non gli basta essere corpo..quell’arte si e’ costituita per procurargli cio’ che e’ utile.. l’arte ha bisogno di qualche virtu’ che la completi,come gli occhi hanno bisogno della vista e le orecchie dell’udito.. ..torniamo a noi; per quel che mi riguarda quando e’ stata inventata la ruota,vera opera d’arte nella sua semplicita’,c’erano tutte le buone intenzioni..e non mi pare cattiva arte..detto questo,ognuno di voi si fara’ un sightseeing mentale per riflettere su quello che ne consegue dopo il m io esempio.. Oscar Wilde per quanto intriganti e affascinanti i suoi scritti possano essere,era e resta un personaggio problematico,ambiguo,perverso e con l’artistica vena di creare dissenso,per alimentare il suo Io che poteva rischiare l’anonimato..e’ tutto. ciao.Alberto

  • Non è dispotica, la frase, ma irriverente sì: Wilde non è stato uno prono ne’ riverente, e per fortuna nostra!! Ambiguo?? Come tanti… Perverso?? Fatti suoi! Grande? Grandissimo!! Libero??? Libero!!! Omologato?? MAI!
    Che intendeva con questa massima? Che l’Arte “cattiva” è quella fasulla, quella che “copia”, quella commerciale, stanca, parac..a, che non indaga, non analizza, qualla omologata, che non condivide con la collettivita’ un nuovo modo di vedere le cose. Quindi un’arte che non lo è: ma è, forse e semmai, decorazione, artigianato!!!

    Ciao!
    val

Rubriche

ArtApartEvents 2016

Dona ora!