Anaïs Nin

Non vediamo le cose per come sono, ma per come siamo.

Suggerito da: Maddalena Marinelli

 

artapartofculture redazione

artapartofculture redazione

E’ un magazine nato con l’intento di trattare in maniera agile e approfondita, di promuovere, diffondere, valorizzare le arti visive e più in generale la cultura della contemporaneità nelle sue molteplici manifestazioni

1 commento

clicca qui per inviare un commento

  • ..io dico sempre “..ognuno vede fuori quello che ha dentro”.. tutto dipende comunque dal fatto di essere percettivi oppure associativi..e da questo,dipende la direzione che prenderemo..tenendo bene a mente che per esempio l’arte si basa sulla vita reale e non sulla fantasia,ognuno scegliera’ di ammirare,vivere e godere di una qualsiasi forma d’arte,a seconda del proprio stato d’animo..l’uomo e’ capace di sogni fantastici come di incubi orribili.. ..ma nel frattempo riconosce quello che gia’ conosce.. e’ tutto. ..e con questo vi saluto..sto per astrarmi andando in vacanza..rimando i miei commenti a settembre..belle vibrazioni d’estate,a tutti. ciao. Alberto