Michel Ciment

“Non sono mai stato sicuro che la morale della storia di Icaro dovesse essere: Non tentare di volare troppo in alto, come viene intesa in genere, e mi sono chiesto se non si potesse interpretarla invece in un modo diverso: Dimentica la cera e le piume, e costruisci ali più solide”.
(da un’intervista a Stanley Kubrick)
Suggerito da Barbarella Ragone, su Fb

artapartofculture redazione

artapartofculture redazione

E’ un magazine nato con l’intento di trattare in maniera agile e approfondita, di promuovere, diffondere, valorizzare le arti visive e più in generale la cultura della contemporaneità nelle sue molteplici manifestazioni

1 commento

clicca qui per inviare un commento

  • Non importa quale che sia l’errore, in quanto valutarlo fa storia, l’importante è considerare la perfezione come morte. La morte perfetta, la pace dei sensi, la fine per principio.
    PS: l’errore d’Icaro è quello di non essere un uccello seppur considerare la morte quale fine del volo umano potrebbe non essere erroneo.