di

Joana Corona. Per il letto del fiume

invito Joana Corona
invito Joana Corona
Joana Corona
Per il letto del fiume
(ciò che sfugge da me)
Un esperimento poetico realizzato sulle sponde del Tevere
a cura di Giorgia Borrello e Donato Di Pelino
testo di Valentina Piccinni

Giovedì 16 gennaio  2014 dalle 19.00
16.01.14 -16.02.14

MuGa Multimedia Gallery
Via Giulia 108/109, 00186 Roma (IT)
+39 06 45540484

muga@muga.it
g.borrello@muga.it
chinapressoffice@gmail.com

La MuGa Multimedia Gallery è lieta di presentare la prima personale italiana di Joana Corona. Artista brasiliana che spazia dalla fotografia al video, dall’installazione alla scrittura, Joana Corona fa della complessità e polisemia dei giochi linguistici un tratto caratteristico della sua ricerca che spesso va ad indagare il rapporto tra parola ed immagine, tra letteratura, filosofia e arte visuale. I lavori che vengono proposti negli spazi di MuGa aprono nuovi interrogativi nella sua ricerca e allo stesso tempo si inseriscono in un campo di investigazione che è già stato esplorato dall’autrice. “Per il letto del fiume” è un progetto sviluppatosi in seguito ad un lungo soggiorno in Italia ed in particolare a Roma, dove sono state realizzate le fotografie e i video. A fare da scenario a questa ricerca sono le acque del Tevere, “letto” simbolico nel quale si svolge un “esperimento poetico”, – un’azione performativa della quale sono documentate, in soggettiva, le conseguenze – che verte sul concetto di lettura come perdita, come mancanza, come impossibilità insita nella lettura stessa data dai limiti del linguaggio, in un gioco giocato tra l’attesa e l’oblio, e tra la tensione inesauribile che lega il detto e il non detto. A fare da guida in questa indagine concettuale, il romanzo teoretico del filosofo e scrittore francese Mauriche Blanchot: “L’attente, L’oubli”. In mostra opere che esprimono due dimensioni temporali differenti: quella sospesa degli scatti e quella fuggevole dei video, la dimensione lenta dell’attesa e quella violenta della scomparsa. Una messa in questione del dato – il libro come oggetto – per far emergere nel naufragio il possibile.
Valentina Piccinni

Biografia: Joana Corona è nata a Pato Branco (Paranà, Br) nel 1982. Vive e lavora a Curitiba (Paranà, Br). Nel 2012 ha conseguito un Master in letteratura presso la facoltà di arte dell’Università Federale del Paranà (UFPR) sul lavoro dell’artista italiano Claudio Parmiggiani. E’ una poetessa e un’artista visuale.

Pubblicazioni: 2013_Caderno de leituras – breve saggio su Claudio Parmiggiani. Ed.Chão da Feira; 2013 _rastros. Conversazioni sull’arte contemporanea organizzate dal MuMa museo municipal de Curitiba, ed. Editora House; 2012_rivista Lado 7, n. 4, Rio de Janeiro, Ed. 7 Letras; 2011_crostácea (raccolta personale di poesie). Curitiba: Ed Medusa.

Mostre personali: 2013_biblioteca de resquisitos. MuMa museo municipal de Curitiba; 2011_Dónde está el sol? Espacio de Arte Contemporáneo (EAC), Montevideo, Uruguay; 2010_VERSO. Fundação Cultural de Curitiba, Museu da Gravura, Solar do Barão, Curitiba; 2008_n’outro, Curitiba.

Mostre collettive: 2012_Malote. Museu da Fotografia, Curitiba; 2011_O espaço aberto. Caixa Cultural de Brasília, Brasília; 2010-2011_O Estado da Arte – 40 anos de arte paranaense. Expresso 2000. MON – Museu Oscar Niemeyer, Curitiba; 2010-2011 Autorretrato. Casa Andrade Muricy, Curitiba.; 2009-2010_LOJA. Progetto esposto in diverse strutture: Núcleo de Estudos de Fotografia, Curitiba/ o Memorial Mayer Filho, Florianópolis/ Beco das Artes, São Paulo/ FINAC, Ribeirão Preto/Instituto de Artes da UFRGS, Porto Alegre; 2009_EMERGENTE. Parque São Lourenço, Curitiba; 2009_Oi Expressões na Rua. Ybakatu Espaço de Arte, Curitiba; 2009_Badesc, Florianópolis; 2009_Exposição portátil Gabinete. Museu Victor Meirelles, Florianópolis.

Commenta

clicca qui per inviare un commento

teniamo a bada lo spam * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

La frase della settimana…

Loading

Archivi PDF

Gli articoli non più online li trovi negli Archivi:
Articoli in PDF per mese