di

Lara Pacilio, Pneuma. Palazzo Lucarini Contemporary di Trevi

locandina_ridottaPALAZZO LUCARINI CONTEMPORARY
presentano Lara Pacilio PNEUMA
a cura di Maila Buglioni  

Il primo appuntamento della stagione 2014 della programmazione riservata ai giovani artisti e giovani curatori di Palazzo Lucarini Contemporary di Trevi, apre le porte a Lara Pacilio.

Dopo le prime sette mostre che hanno visto come protagonisti Diego Petroso, Diego Miguel Mirabella e Mauro Vitturini, cloro cloro cloro & lelimane, Melissa Giacchi, Francesco Ciavaglioli, Nicole Voltan, Amedeo Abello e Cinzia Delnevo, prosegue la programmazione di Galleria Cinica, progetto ideato da Maurizio Coccia e Mara Predicatori per Palazzo Lucarini Contemporary (Trevi, PG) – ex Flash Art Museum, con la personale di Lara Pacilio dal titolo PNEUMA, a cura di Maila Buglioni.

La ricerca artistica di Lara Pacilio si caratterizza per un inedito intreccio tra arte visiva, teatro e musica. Sua fonte inesauribile d’ispirazione è l’essere umano inteso come soggetto da investigare per esplorarne l’anima, i sentimenti e le emozioni provocate in particolari situazioni di disagio col fine di esternarle, renderle visibili attraverso differenti media artistici. Il progetto presentato per Galleria Cinica è un ciclo di lavori imperniati sul concetto di follia, intesa come quella pazzia latente e nascosta in ognuno di noi ovvero come squilibrio psichico appartenente al mondo contemporaneo. Un interesse scaturito circa un anno fa, grazie alla visita effettuata presso il manicomio di Volterra e successivamente accresciuto nel corso di una serie d’incontri effettuati presso il Santa Maria della Pietà di Roma. In PNEUMA le installazioni meccaniche evidenziano delicatamente tale tematica coinvolgendo l’osservatore in quanto strutture dotate di movimento proprio. Il loro statuto, a metà tra sculture e piccole scenografie mobili, è reso reale mediante la loro presentazione/riproduzione in immagini video. Nei corti elaborati performer, musicisti e location giocano un ruolo importante, contestualizzando le opere e facendo emergere con maggior chiarezza i concetti in esse insiti. Fondamentale per Lara è l’elemento musicale, custodito nelle installazioni ed elaborato da Luca Nostro (chitarrista e compositore, prima chitarra elettrica del Parco della Musica Contemporanea Ensemble), poiché rende le sue opere vive, alla pari dei personaggi su cui esse sono plasmate. Interiorità, flussi emotivi e umori portati alla luce per essere ‘ri-vissuti’ in prima persona dal pubblico. 

Lara Pacilio è nata a Roma nel 1978, vive e lavora a Roma. Dopo essersi diplomata al VI Liceo Artistico di Roma ha frequentato il triennio di “Scenografia e Costume” presso lo IED di Roma, laureandosi nel 2002. Nonostante la sua formazione legata al mondo teatrale, Lara ha sentito l’esigenza di creare opere in cui conciliare teatro, arte visiva e musica.  Dal 2003 al 2008 ha collaborato come scenografa e assistente di scenografia in vari spettacoli teatrali e cinematografici. Ha esposto i suoi lavori sia attraverso mostre personali sia collettive realizzate in città italiane ma anche all’estero: da New York a Miami, da Buenos Aires a Praga. Oltre alle esposizioni ha eseguito performance di live painting tra cui l’ultima “From A to B trip”, effettuata nel 2012 presso la Casa del Jazz di Roma grazie al supporto del “Programma Culturale” della Comunità Europe, la supervisione del progetto e la selezione dello stesso da parte dell’Education Audivisual & Culture Executive Agency (AECEA) della Commissione Europea.

Lara Pacilio. PNEUMA, a cura di Maila Buglioni

Ufficio Stampa:

Commenta

clicca qui per inviare un commento

teniamo a bada lo spam * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

La frase della settimana…

Loading

Archivi PDF

Gli articoli non più online li trovi negli Archivi:
Articoli in PDF per mese