di

Il cibo, il cervello e noi. Evento multisensoriale

4x3_gola-0In occasione della Mostra GOLA, arte e scienza del gusto (Triennale di Milano 31gen-12mar), il 3 marzo 2014 la Fondazione Marino Golinelli apre le porte ad un evento multisensoriale legato ai temi del cibo e del gusto.  Sperando di trovare uno spazio promozionale sul vostro sito di riferimento, abbiamo il piacere di invitare tutti gli interessati

IL CIBO, IL CERVELLO E NOI
Evento multisensoriale

Lunedì 3 marzo 2014 ore 18
Triennale di Milano

Le neuroscienze hanno dimostrato che la percezione del sapore è un’esperienza multisensoriale, che coinvolge non solo il gusto ma anche il tatto, l’olfatto, la vista e l’udito, come è illustrato nella mostra “GOLA, arte e scienza del gusto”, prodotta dallaFondazione Marino Golinelli in partnership con la Triennale di Milano, aperta al pubblico fino al 12 marzo.

Un’ulteriore riflessione su questo aspetto sarà proposta lunedì 3 marzo con l’evento multisensoriale “Il Cibo, il Cervello e noi”, sempre in Triennale, dalle ore 18 alle ore 21. Protagonisti importanti esperti internazionali: Barry C. Smith, filosofo e direttore dello Institute of Philosophy alla School of Advanced Study dell’Università di Londra e Charles Spence, neuroscienziato del Dipartimento di Psicologia Sperimentale al Crossmodal Laboratory dell’Università di Oxford. Al loro fianco Caroline Hobkinson, artista anglosassone che utilizza il cibo come medium creativo in spettacolari installazioni e  Charles Michel, chef franco-colombiano che, dopo anni di sperimentazione nelle cucine di tutto il mondo, ha messo la sua esperienza al servizio di un progetto di ricerca fra cibo e scienza promosso dall’Università di Oxford.

La serata, organizzata da Fondazione Marino Golinelli in collaborazione con CenSes – Centre for the Study of the Senses di Londra e Arts & Humanities Research Council di Londra, cercherà di rispondere a queste e altre curiosità su cibo e nutrizione, coinvolgendo i partecipanti in “appetitose” situazioni. Gli illustri esperti dimostreranno come le nostre preferenze in fatto di cibo siano condizionate non solo da numerose variabili biologiche e cognitive, ma anche dal modo di organizzare la tavola con un criterio sia scientifico sia artistico.

E’ richiesto un contributo di € 15 che include la possibilità di visitare, dalle ore 16 alle ore 17.45, la mostra GOLA, arte e scienza del gusto.

Commenta

clicca qui per inviare un commento

teniamo a bada lo spam * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

La frase della settimana…

Loading

Archivi PDF

Gli articoli non più online li trovi negli Archivi:
Articoli in PDF per mese