di

OLE.01 FILE. Il Festival della letteratura elettronica che “occuperà” Napoli.

Festival letteratura elettronicaPer tutto il mese di ottobre 2014, a Napoli, si terrà l’OLE.01 FILE (Festival Internazionale della Letteratura Elettronica), manifestazione tesa a promuovere la conoscenza della ricerca più avanzata dell’arte contemporanea: la Letteratura Elettronica. Il progetto vincitore di un finanziamento POR FESR della regione Campania, partecipa anche al Forum delle Culture e prevede la partecipazione di numerosi artisti provenienti da tutto il mondo. La manifestazione si divide in vari eventi che si susseguono lungo l’arco di un mese a Napoli e nelle Ville Vesuviane adiacenti. I luoghi della kermesse artistica sono: Palazzo Reale di Napoli, Castel Nuovo, Castello dell’Ovo, PAN Palazzo delle Arti Napoli, Sala S. Tommaso del complesso monumentale di S. Domenico Maggiore, Piazza del Gesù, Piazza S. Maria la Nova a Napoli; Villa Bruno e Villa Vannucchi a S. Giorgio a Cremano. Svariate le tipologie delle opere che saranno esposte e presentate durante l’OLE.01: istallazioni video e audio, poesie elettroniche, videopoesie, poesie digitali dinamiche, interattive, 3D e ipertestuali, film di installazione, computer animation, digital music, scultura del suono, performance di VJ, musica elettronica, elettrodanza, eTheatre e molte opere che sono strettamente legate a un uso fantasioso ed estetico delle nuove tecnologie, di internet e di reti di computer.

L’OLE.01 indice un concorso tra tutti gli artisti che lavorano nei campi sopra citati e che non hanno compiuto il 35° anno di età alla data dell’evento. Tra tutti i partecipanti saranno scelti 10 artisti che presenteranno le opere nei luoghi di esposizione previsti nella manifestazione. Sei di questi 10 artisti riceveranno premi in denaro e in tecnologia. I premi saranno resi noti nei prossimi mesi sul sito del festival.

Una mostra di artisti già affermati nel panorama mondiale della Letteratura Elettronica si terrà al Palazzo Reale di Napoli per tutto il mese di ottobre. Esporranno le loro opere: Olivier Auber, Caterina Davinio, Dene Grigar, Lello Masucci e altri.

Altri eventi previsti sono le conferenze sul tema della Letteratura elettronica e della sua valenza nell’ambito dell’arte contemporanea. Tutte si terranno presso la Sala S. Tommaso del complesso monumentale di S. Domenico Maggiore secondo un programma che sarà reso noto nei prossimi mesi sul sito della manifestazione.

Il Tema che informerà di sé la manifestazione è quello del Forum delle culture: Memoria del futuro: conoscere le proprie radici per progettare il futuro comune. Gli altri sub temi sono: “condizioni per la pace, sviluppo sostenibile, conoscenza e diversità culturale”.

Tutti gli spettatori del Festival avranno la possibilità di acquistare ad 1 € una app (per IOS e ANDROID) sul sito www.olefestival.it che darà loro, una volta giunti a Napoli, la possibilità di ritirare una card per visitare gratuitamente le varie mostre previste dal programma e di avere sconti presso rivenditori convenzionati (ristoranti, negozi di abbigliamento, teatri, cinema, oggettistica, librerie, gioiellerie ecc.). Sul sito del festival saranno resi noti i nomi e le ubicazioni degli esercenti che prenderanno parte alla convenzione. La app attraverso le possibilità offerte dalla geo locazione darà ai visitatori la possibilità di vedere su mappe dove si trovano i luoghi del festival, quali esercenti nelle vicinanze sono convenzionati, quali gli itinerari più brevi, quali gli artisti che espongono e in quali date.

Molte imprese del settore hanno dato la loro adesione e parteciperanno come partner dell’evento. In particolare l’editore Liguori curerà la pubblicazione del Catalogo che sarà distribuito nelle maggiori librerie italiane e di cui verrà realizzata anche la versione ebook.

Tutta la Manifestazione e la parte di programmazione sono e saranno oggetto di un documentario che andrà in onda in televisione e su web TV.

Come si vede un programma ricco che darà la possibilità a tutti i visitatori di comprendere cosa sia la Letteratura Elettronica e agli studiosi di avere sotto mano un panorama complesso e esaustivo della ricerca artistica contemporanea e la possibilità di confrontarsi con artisti, ricercatori e studiosi di università straniere.

Commenta

clicca qui per inviare un commento

teniamo a bada lo spam * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Rubriche

ArtApartEvents 2016

Dona ora!