di

Gesto e pensiero. La libertà di donare

gestoGESTO E PENSIERO.
LA LIBERTA’ DI DONARE
Dal 22 marzo al Museo Tornielli di Ameno (NO)

Nell’ambito del progetto Interreg “Percorsi Contemporanei”, l’associazione Asilo Bianco e il Museo di Ascona presentano la mostra “Gesto e pensiero. La libertà di donare” a cura di Francesca Gattoni.

Dal 22 marzo al 18 maggio 2014 le sale del Museo Tornielli di Ameno (NO) ospitano un nuovo allestimento che parte dal concetto di “dono” come gesto fondante nell’arte. Il tema della mostra si ispira alle teorie di Marcel Mauss che definisce il dono come “fatto sociale totale”: lo scambio di beni è uno dei modi più comuni e universali per creare relazioni umane, implicando una forte componente di libertà.

Ascona è fortemente legata alla figura dell’artista Marianne Werefkin, Ameno ad Antonio Calderara, artisti che hanno donato la propria arte e il proprio vissuto a questi luoghi, che sono così diventati centri propositivi di arte e di cultura contemporanea. La mostra parte da opere storiche ma si riallaccia al contemporaneo, proprio per evidenziare questo rapporto di continuità che dal passato arriva fino ai giorni nostri. Niele Toroni, artista ticinese, e Ferruccio Ascari sono il punto di snodo di questo passaggio per arrivare fino a giovani artisti italiani e svizzeri che si stanno affacciando sul mondo contemporaneo. Francesca Ferreri, Alessandro Fabbris, Alia Scalvini, Gosia Turzeniecka, Collectif-Indigene, Anna Masdea, Nina Haab sono gli artisti che al Tornielli dialogheranno con i grandi artisti delle collezioni di Ascona e della Fondazione Calderara e che sono stati invitati a riflettere sulla tematica del dono: ognuno di loro lascerà un segno concreto del proprio passaggio ad Ameno. Le opere di Marianne Werefkin, Antonio Giugni Polonia, Ernst Kempter, Antonio Calderara sono il punto di partenza per questo confronto – incontro.

“Il tema della mostra – spiega la curatrice Francesca Gattoni – è il concetto di dono, non solo come bene materiale donato, ma anche come momento di crescita della comunità attraverso l’intervento di artisti che hanno scelto di inserire nella loro ricerca l’aspetto di creazione ma anche il momento di restituzione alla collettività, condividendo sia la propria arte sia le opere collezionate durante tutta una vita.

Per il periodo della mostra, saranno inoltre programmati incontri e conferenze di approfondimento, in collaborazione con il Museo di Ascona, la Fondazione Eranos e il centro Monte Verità di Ascona.

La mostra è organizzata da Asilo Bianco, in collaborazione con il Museo Comunale di Ascona e la Fondazione Antonio e Carmela Calderara , nell’ ambito del progetto Interreg “Percorsi contemporanei, con il patrocinio di Gai e di Visarte.

Programma di cooperazione transfrontaliero Italia –Svizzera 2007-2013
“Le opportunità non hanno confini”

 

 

 

 

Commenta

clicca qui per inviare un commento

teniamo a bada lo spam * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

La frase della settimana…

Loading

Archivi PDF

Gli articoli non più online li trovi negli Archivi:
Articoli in PDF per mese