di

Memorie Urbane 2014. Street Art Festival, 3a Edizione

01MEMORIE URBANE 2014
STREET ART FESTIVAL • III Edizione
Un progetto di Davide Rossillo
a cura di Turismo Creativo
Gaeta, Terracina, Latina, Fondi, Itri [Latina], Arce [Frosinone] 3 Aprile – 9 Settembre 2014
22 Artisti internazionali, tanti per la prima volta in Italia!
6 i comuni partecipanti.
La città cambia volto!
La street art ha cambiato il nostro modo di pensare, diventa amore, fede e nutrimento artistico per la vita di tutti noi e sta cambiando radicalmente il volto delle nostre città. Con oltre 40 muri realizzati e 23 artisti partecipanti, Memorie Urbane parte dal bilancio corposo delle passate edizioni per moltiplicare la sua sfida.

Memorie Urbane 2014 – le città

Oltre a Gaeta, che ha ospitato la prima edizione del festival, e a Terracina che ha partecipato con entusiasmo alla seconda, quest’anno saranno protagoniste anche Itri , Fondi, Arce e il capoluogo Latina. Le prime due, con la rassegna INAttesa-the art at bus stop, hanno già respirato l’aria “street” del Festival con le pensiline degli autobus trasformate in vere opere d’arte.

Memorie Urbane 2014 – gli artisti

Il Festival conferma la sua internazionalità, con una ricerca artistica a tutto tondo nella scena della street art mondiale. I protagonisti dell’edizione 2014 saranno 22 gli artisti provenienti da tutto il mondo. Per la prima volta in Italia lavoreranno: Alexsey Luka (Russia), Anders Gjennestad/Strok (Norvegia), David de La Mano (Spagna), Eime (Portogallo), Etam cru (Polonia), Ernest Zacherevic (Lituania), Levalet (Francia), Martin Whatson (Norvegia), Natalia Rak (Polonia), Pablo Herrero (Spagna), Seth (Francia); e poi Aloha Oe (Italia), E1000 (Spagna), Etnik (Italia), ICKS (Italia), Millo (Italia) e Nelio (Francia), alcuni dei quali ci hanno fatto compagnia con il progetto INAttesa. Ma le sorprese non sono finite perché torneranno a grande richiesta gli amatissimi: Agostino Iacurci (Italia), Alice Pasquini (Italia), Borondo (Spagna), Hyuro (Argentina), MP5 (Italia), protagonisti di Memorie Urbane nelle passate edizioni e negli eventi collaterali al festival, con risultati indimenticabili.

02Memorie Urbane 2014 – i partner

Numerosi anche i partner e i co-promotori di questa terza edizione. A Davide Rossillo e Turismo Creativo, associazione ideatrice e produttrice del Festival si aggiungono: Le Grand Jeu, portale internazionale di arte, musica ed eventi; Ziguline.it, magazine online di arte e cultura; Bucolica Produzioni, associazione partner su Terracina; Lokomotiv, associazione partner su Itri; Basement Project Room partner su Fondi e Aus+Galerie, associazione partner su Latina. Queste le realtà che cooperano per dar vita a questo progetto ambizioso e innovativo.

Memorie Urbane 2014 – le mostre

Oltre al lavoro sui muri, la scena urbana sarà arricchita da un ricco calendario mostre indoor: nel centro storico di Fondi, dal 25 aprile al 2 giugno, sarà possibile visitare la mostra di Millo ed Etnik, due artisti invitati al festival, nello splendido spazio di Basement Project Room; negli spazi dell’associazione Aus+Galerie a Latina, sarà ospitata una personale di Aloha Oe, uno degli artisti più provocatori, intensi e sensuali del panorama street internazionale; e per finire, un appuntamento imperdibile per il post-festival con una mostra a cura di Christian Omodeo e Le Grand Jeu dal titolo In Principio. Street Art e Pop Culture in Italia, ospitata nella Pinacoteca di Gaeta dal 13 luglio al 9 settembre. Una mostra un po’ inusuale anche all’aperto: i cancelli dello stadio Riciniello di Gaeta a Corso Italia, in prossimità dei muri di Sten&Lex e Lucamaleonte, diventeranno uno spazio espositivo rinnovato a cadenza annuale. Per il 2014 sui cancelli comparirà l’arte del colorato artista italiano ICKS.

Memorie Urbane 2014 – le conference

“Street art , umanità e paesaggio” e “la conservazione dell’arte urbana” saranno le tematiche al centro delle due giornate di conference che si terranno il 10 maggio e il 24 maggio a Terracina e che porteranno sui luoghi del festival importanti studiosi, critici d’arte, giornalisti, curatori da diverse parti del mondo per contribuire al dibattito critico sul tema dell’arte urbana, di grande attualità ed interesse ed al centro dell’attenzione dei media. Il 10 maggio si parlerà di Human landscape: paesaggio urbano, paesaggio umano, la prima giornata di conference curata da Mariangela Capozzi. I relatori saranno: Agostino Iacurci, artista; Vittorio Parisi, critico e curatore di arte urbana; Elisa Pierandrei, arabista, giornalista e autrice di Urban Cairo. La primavera araba dei graffiti; Sabina Chagina, curatrice del Festival di arte urbana LGZ di Mosca; Salvatore Brocco/Solko, organizzazione Memorie Urbane. Il 24 maggio si parlerà invece di The future of identity, per la seconda giornata curata da Alessia Carlino. Sono invitati ad intervenire: Il Prof. Antonio Rava, restauratore e docente universitario presso il Politecnico di Torino, Pietro Rivasi, fondatore del festival di street art Icone Modena, Christian Omodeo, ricercatore e fondatore della piattaforma digitale Le Grand Jeu; Fijodor Benzo, responsabile dell’associazione culturale “Il Cerchio e le Gocce” di Torino; Davide Rossillo, ideatore ed organizzatore di Memorie Urbane.

03Memorie Urbane 2014 – la campagna comunicazione

“I tre soggetti rappresentano tre diversi livelli di età e raccontano una duplice storia. Quella del pubblico: perché l’opera d’arte e la comunicazione arriva a tutti. E quella dello streetartist: perché la sua passione inizia nell’infanzia, cresce negli anni e si conclude alla fine del processo creativo. Ammesso che vi sia una fine”. D. S. La campagna comunicazione per Memorie Urbane 2014 è realizzata dall’art director Davide Scarpantonio, con shooting presso gli Appia Studios di Terracina, con foto di Flavia Fiengo, stilist Adelaide Alligalli di Interno 3 e make up Erica Sanna.

Memorie Urbane 2014 – il progetto

Memorie Urbane nasce nel 2012 da un’idea di Davide Rossillo, presidente di Turismo Creativo, da sempre sostenitore dell’arte contemporanea come elemento di dinamismo culturale e strategia di crescita socio-economica, culturale e turistica. L’intuizione che sta dietro al progetto è quella di portare “allo scoperto” la pratica artistica contemporanea ed in particolare l’arte urbana, come arte di frontiera, e porla a stretto contatto con il territorio al fine di stimolare un processo di interazione e contaminazione reciproca. Il Festival, noto ormai per aver portato l’arte urbana a Gaeta e Terracina, le prime città che hanno aderito all’iniziativa, si muove in continuità con il patrimonio storico, artistico e naturale del territorio e lo sottolinea anche nel nome che ci si è scelti: Memorie Urbane, che rievoca quanto la “memoria” sia considerata fondamentale come punto di partenza, pur in un processo innovativo proiettato verso il futuro. L’obiettivo è riscoprire la città attraverso l’arte urbana contemporanea che diventa strumento per dare nuovo risalto a spazi che, pur essendo parte di un orizzonte visivo acquisito, sono solitamente trascurati, abbandonati e privi di una qualificazione. “Memorie Urbane” è dialogo fra presente e passato, fra arte e spazi pubblici. Una formula ormai collaudata, che ha portato il Festival ad ingrandirsi e ad aumentare il numero di artisti, collaborazioni ed eventi collaterali e che troverà per Memorie Urbane 2014 la straordinaria partecipazione di 6 città del Basso Lazio in un laboratorio artistico a cielo aperto, degno delle principali capitali europee. Un mondo di opere, una rete di artisti e un universo di colori che le persone vivono direttamente sui muri della propria città e contribuiscono a realizzare, prendendosi cura con entusiasmo degli artisti e del lavoro che questi regalano al territorio, in luoghi prima dimenticati. Memorie Urbane propone un nuovo modo di fare turismo, per portare il Basso Lazio nel cuore della produzione culturale di qualità internazionale e farlo diventare sempre di più meta dei flussi interessati alla più divertente, esplosiva e democratica forma di arte contemporanea, amata dalle persone di tutte le età.

Coltivare l’arte, per rendere fertile il nostro territorio.

Le date di aprile: 

  • 2 – 12 e1000 + david de la mano + pablo herrero 
  • 8 – 12 martin whatson 
  • 11 – 21 etnik 
  • 12 – 20 ernest zacherevic 
  • 15-25 millo 
  • 16-20 aloha oe 
  • 27 – 2 alice pasquini 

Il calendario con le date di tutti gli artisti partecipanti, presto su www.memorieurbane.it 

Organizzazione: 

  • Turismo Creativo – Davide Rossillo
  • via Marina di Serapo 18, 04024 Gaeta (Italia)
  • telefono: 0771.460978 // mobile: +39.349.0567388
  • info@memorieurbane.it

Ufficio Stampa: 

Nazionale 

Locale 

Commenta

clicca qui per inviare un commento

teniamo a bada lo spam * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

La frase della settimana…

Loading

Archivi PDF

Gli articoli non più online li trovi negli Archivi:
Articoli in PDF per mese