di

Il design italiano oltre la crisi, autarchia austerità e autoproduzione

Enzo Mari, Proposta per un'autoprogettazione (modellini), 1973
Enzo Mari, Proposta per un’autoprogettazione (modellini), 1973

Giovedì 3 aprile inaugura la settima edizione del Triennale Design Museum: Il design italiano oltre la crisi, autarchia austerità e autoproduzione.
In mostra, tra gli altri, lavori di: Enzo Mari, Andrea Branzi, Gio Ponti, Maurizio Cattelan, Fortunato Depero, Bruno Munari, Alessandro Mendini, Vittoriano Viganò, Paolo Ulian, Michele De Lucchi, Filippo Tommaso Marinetti, Marco Ferreri, Salvatore Ferragamo, Patricia Urquiola, Ettore Sottsass, Franco Raggi, Giulio Iacchetti, Caterina Crepax, Antonio Citterio.

Triennale Design Museum
Settima edizione
Il design italiano oltre le crisi
Autarchia, austerità, autoproduzione
4 aprile 2014 – 22 febbraio  2015

Direzione: Silvana Annicchiarico
Cura scientifica: Beppe Finessi
Progetto di allestimento: Philippe Nigro
Progetto grafico: Italo Lupi
Catalogo Corraini EdizioniLa settima edizione del Triennale Design Museum focalizza la sua attenzione sul tema dell’autosufficienza produttiva, declinato e affrontato in modo diverso in tre periodi storici cruciali: gli anni trenta, gli anni settanta e gli anni zero. L’idea alla base è che il progettare negli anni delle crisi economiche sia una condizione particolarmente favorevole allo stimolo della creatività progettuale: le origini del design italiano negli anni trenta, anni in cui i nostri grandi progettisti hanno realizzato opere esemplari, i distretti produttivi (nati negli anni settanta in piccole aree geografiche tra patrimoni di sapere e di eccellenza, basati su tradizioni locali e disponibilità diretta di materie prime) per arrivare alle sperimentali forme di produzione dal basso e di autoproduzione.Dopo aver risposto alla domanda “Che Cosa è il Design Italiano?” con Le Sette Ossessioni del Design ItalianoSerie Fuori SerieQuali cose siamoLe fabbriche dei sogniTDM5: grafica italiana e Design. La sindrome dell’influenza, Triennale Design Museum, il primo museo del design italiano, conferma la sua natura dinamica, in grado di rinnovarsi continuamente e di offrire al visitatore percorsi inediti e diversificati. Un museo emozionale e coinvolgente. Un organismo vivo e mutante, capace ogni anno, attraverso la sua innovativa formula, di interrogarsi senza dare risposte precostituite.Triennale Design Museum
Settima edizione
Il design italiano oltre le crisi
Autarchia, austerità, autoproduzione
4 aprile 2014 – 22 febbraio  2015
Direzione: Silvana Annicchiarico
Cura scientifica: Beppe Finessi
Progetto di allestimento: Philippe Nigro
Progetto grafico: Italo Lupi
Catalogo Corraini Edizioni
Ingresso 8 euro
Orari
martedì-domenica 10.30-20.30
giovedì 10.30-23.00Triennale Design Museum
Ufficio stampa e Comunicazione
Damiano Gullì
tel. 02 72434241
damiano.gulli@triennale.org
www.triennale.org

SEC Relazioni Pubbliche e Istituzionali
Via Panfilo Castaldi 11, Milano, 02 6249991
Giulia Bertolini, bertolini@secrp.it, 333 7891567
Lara Visigalli, visigalli@secrp.it, 335 8348516

Commenta

clicca qui per inviare un commento

teniamo a bada lo spam * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

La frase della settimana…

Loading

Archivi PDF

Gli articoli non più online li trovi negli Archivi:
Articoli in PDF per mese