di

Fatti ad hoc. Cooking Tools, Design Week alla Triennale di Milano

Locandina
Locandina

TVS e Bottega Pierluigi Ghianda dialogano per la prima volta mettendo al centro le rispettive tradizioni territoriali, i materiali di riferimento, metallo e legno, il tutto nel segno del Made in Italy, interpretando la lezione del primo grande cuoco italiano, Bartolomeo Scappi.

Dal 8 al 13 aprile 2014, la Triennale di Milano ospiterà, durante la Design Week, la mostra Fatti ad hoc. Cooking tools. a cura di Aldo Colonetti e Alberto Capatti.

Dal design alla cultura alimentare e viceversa: protagonisti i nuovi progetti di Alberto Meda, Enrico Azzimonti e Attila Veress, tre generazioni a confronto per pensare in modo nuovo al rapporto tra due  materiali e due strumenti fondamentali della nostra cucina: il metallo e il legno, la pentola e il mestolo, e non solo. Un percorso originale e inedito, nel quale TVS, azienda leader nel settore delle pentole in alluminio rivestite con materiale antiaderente, e la Bottega Pierluigi Ghianda, una delle eccellenze della nostra tradizione artigianale a livello internazionale, hanno progettato e realizzato insieme oggetti destinati alla preparazione del cibo, dove il fuoco costituisce il passaggio dalla natura alla cultura.

TVS nasce nei pressi di Urbino nel 1968, divenendo nel tempo un’azienda di riferimento a livello internazionale nella produzione di articoli da cottura; nella sua storia ha sempre privilegiato l’appartenenza al territorio e la produzione 100% Made in Italy. Gli stessi valori rappresentano le radici dalle quali, a metà del XIX secolo, nasce a Bovisio Masciago, in Brianza vicino a Milano, la Bottega Ghianda dove oggi lavora, con i suoi ebanisti, Pierluigi Ghianda, realizzando oggetti straordinari e unici, vere e proprie opere d’arte e di design. A dimostrazione che grande e piccola serie possono, devono, convivere e collaborare insieme, perché tutto questo rappresenta la forza del design italiano e del sistema artigianale e produttivo del nostro paese.

La mostra è raccontata attraverso una serie di illustrazioni di Bartolomeo Scappi, tratte dal primo trattato gastronomico dal titolo Opera dell’arte del cucinare stampato a Venezia nel 1570. Come scrive Capatti “l’organizzazione della cucina di Scappi, la ritroviamo nella vita di tutti i giorni e da qui siamo partiti per la mostra, perché senza storia e conoscenza non si va da nessuna parte”.

Fatti ad hoc. Cooking tools. parla  di una storia progettuale e produttiva di oggi, senza dimenticare da dove veniamo, perché lì abbiamo le nostre radici che nessun altro possiede.

 Per ulteriori informazioni:
Ufficio Stampa: Beatrice Pazi +39.349.5534768 beatrice@beatricepazi.it

Commenta

clicca qui per inviare un commento

teniamo a bada lo spam * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Rubriche

ArtApartEvents 2016

Dona ora!