di

Festival Prospettiva Danza Teatro 2014

Manifesto
Manifesto

A Padova tornano gli attesi appuntamenti con la cultura e lo spettacolo di PROSPETTIVA DANZA TEATRO 2014. Il 15 aprile inizia Creative body, la XVI edizione della rassegna patavina con in programma protagonisti della danza internazionale e nazionale, performance, conferenze, workshop e stage con i coreografi ospiti

Dal 15 aprile al 21 giugno si svolge a Padova la XVI edizione di Prospettiva Danza Teatro 2014 progetto del Comune di Padova, promosso e realizzato  in collaborazione con il Circuito Teatrale Regionale Arteven che ne cura l’organizzazione con la direzione artistica di Laura Pulin. Anche quest’anno il programma si presenta particolarmente articolato, affiancando agli spettacoli di danza internazionale e nazionale – molti in prima regionale – molteplici e originali proposte che declinano il Creative body. Tutte hanno come protagonisti il corpo e la creatività, grazie alle quali si incontrano e intrecciano danza e architettura, danza e disabilità, danza e fotografia, danza e teatro dando vita a performance, conferenze, workshop e stage con i coreografi delle compagnie ospitate.

Creative ballet

Con i quattro spettacoli in abbonamento appuntamento al Teatro Comunale G. Verdi alle ore 20.45. Apertura di sipario con il gradito ritorno della Wayne McGregor | Random Dance (GB) già applauditissima dalla platea patavina con le produzioni qui presentate con successo negli anni 2009 e 2011. In Prima regionale martedì 15 aprile va in scena ATOMOS, la nuova creazione dell’innovativo coreografo contemporaneo Wayne McGregor, Conosciuto per il suo unico tenace interrogarsi sull’interfaccia che attraversa arte e scienza, corpo e mente, questo artista negli ultimi venti anni è rimasto all’avanguardia delle arti contemporanee. Al Verdi dieci incredibili danzatori ne incarnano il singolare stile scultoreo, rigoroso, stridente e d’indimenticabile bellezza. Mercoledì 30 aprile, sempre in Prima regionale lo spettacolo SOUL AND LAND che propone due differenti creazioni. Per Agora Coaching Project va in scena la coreografia di Enrico Morelli OVER THE SKIN: sulle musiche di Haxan Cloack e AGF (Antye Greie-Fuchs) i corpi di diciannove giovani danzatori esplorano un continuo cambio di forma e dimensione, in un luogo dove realtà e astrazione si confondono. A seguire la coreografia di Michele Merola per cinque danzatori della MMCompany intitolata A CUNZEGNA: un affresco dai colori forti, dove il gesto seppur contemporaneo rimanda alla tradizione del sud Italia, la tradizione e la modernità si ritrovano e si fondono insieme. L’8 maggio Il coreografo Eugenio Scigliano presenta il suo GISELLE danzato dalla Compagnia Junior Balletto di Toscana. Affrontando la sfida di una pagina ‘assoluta’ del repertorio ballettistico Scigliano trova la sua personalissima, coerente risposta alla vicenda, alla quale offre la sua inconfondibile cifra stilistica e la sua sensibilità di autore capace di registrare le minime sfumature del cuore in gesti e movimenti di ampio respiro teatrale. Sempre in Prima regionale domenica 18 maggio  l’incontro  con  l’originale  YO  GEE  TI  ( dal  mandarino:  materia organica* ), creazione  di  Mourad Merzouki  per e con la sua

Progetto realizzato con il contributo della
Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo

Compagnia Käfig (F). In un viaggio di lavoro a Taiwan, Merzouki scrive di essere stato sedotto dall’energia dei danzatori locali e da una nuova cultura, ricchissima di tradizioni ancestrali ma allo stesso tempo ancorata ad una modernità estrema, Nasce così l’idea di trovare il perno tra le caratteristiche della sua danza e quella taiwanese, inevitabilmente così differente dalla sua per corporeità, influenze, formazione. La materia organica che dà il titolo allo spettacolo si riferisce al materiale col quale sono stati realizzati i costumi scolpiti nella lana e indossati dai danzatori taiwanesi e francesi che sono in scena. Sempre il 18 maggio dalle ore 16 alle 19 il Teatro Comunale diventerà VERDIssimo e si animerà di una festa all’insegna dell’arte: musica, performance, giochi e spettacoli per i più piccoli e tante altre soprese.

Nella Sala Ridotto del Verdi il 2 maggio ore 20.45 – fuori abbonamento – va in scena in Prima regionale la coreografia di Giorgia Nardin Vincitore Premio Prospettiva Danza 2013 interpretata da Marco D’Agostin e Sara Leghissa DRESSED UP WITH NOWHERE TO GO. Un titolo lungo per sottolineare una mancanza di fine o una costante, quanto sottile, trasformazione. Essere ben vestiti senza sapere dove si andrà: distruggere la linearità del tempo, l’inizio e la fine, la possibilità del corpo di trovare memoria del gesto, di cristallizzare il movimento, di inserirsi in una partitura predeterminata nonostante un categorico rifiuto dell’improvvisazione.

Creative performance

Al termine dei quattro spettacoli in abbonamento al Teatro Verdi – 15 e 30 aprile, 8 e 18 maggio dalle ore 22.30 nel Ridotto del Comunale – il pubblico incontra IL GUARDIANO DELLE PAROLE ovvero Vasco Mirandola nella sua performance poetica. Quante parole lievi, adirate, sussurrate, cantate hanno attraversato i corridoi del tempio della parola, e se ci fosse qualcuno che le raccogliesse, un guardiano notturno, un collezionista? Martedì 6 e mercoledì 7 maggio in Prima regionale, sempre nel Ridotto alle ore 20.45, inizia un viaggio non della fantasia, ma della sua sorella più profonda e luminosa, più lineare e potente: l’immaginazione. Con IL MIO LETTO È UNA NAVE quattro giovani artisti della Compagnia Fantaghirò, muovendosi tra la danza ed il teatro, ci conducono a conoscere la terra del sonno, una terra disegnata non nello spazio ma nel tempo da quel prodigioso conoscitore dei suoni e dei segreti della scrittura che è Robert Louis Stevenson.

Creative link

In linea con la passata edizione il progetto propone degli originali eventi aperti al pubblico e che coinvolgono anche spazi cittadini. Lo spazio architettonico come scenografia da sperimentare e reinventare attraverso il movimento. Con queste finalità nascono il progetto “Danza e architettura” e l’evento IL MOVIMENTO REINVENTA LO SPAZIO a cura di Antonella Schiavon, che ha scelto come luogo d’azione il monumento “Memoria e Luce” ideato da Libeskind, ispirato alla strage delle “Torri Gemelle”. Così domenica 11 maggio alle ore 18 nuove formule compositive e nuovi linguaggi, la danza, il movimento, l’architettura e la musica diventeranno uno spettacolo di grande impatto visivo in cui il pubblico verrà coinvolto come interprete. Venerdì 16 maggio alle 18 nel Ridotto del Teatro Verdi LO SPAZIO SONORO, incontro conferenza con Roberto Favaro, docente, dal 1999, di Estetica Musicale presso l’Accademia di Architettura di Mendrisio (Università della Svizzera Italiana), sulle implicazioni sonore e musicali dello spazio teatrale, dello spazio performativo, dello spazio agito e abitato dal corpo. Sabato 21 giugno ore 18 (partenza Piazza Garibaldi)  il centro storico di Padova sarà coprotagonista di DANZA OLTRE LE BARRIERE – Street Parade, con la direzione artistica dal danzatore statunitense Alito Alessi e le musiche dal vivo della Piccola Bottega Baltazar. Trentadue danzatori provenienti da Padova e altre otto città Italiane, Francia, Germania, Spagna, Stati Uniti, Canada e Messico con le loro improvvisazioni trasformeranno lo spazio cittadino in uno spazio scenico dove, da limiti, le barriere diventano fonte di ispirazione per le azioni coreografiche. L’evento conclude il corso internazionale di formazione per insegnanti di Danceability condotto da Alessi e organizzato in collaborazione con Ottavo Giorno, Il Cortile, Spazio D., Dream Time e Danceability International.

Creative class

Nasce per dare ai danzatori di Padova la grande opportunità di studiare con i coreografi e ballerini delle prestigiose compagnie in programmazione. Questo il calendario delle lezioni che si svolgeranno nella Sala Ridotto del Teatro Comunale: lunedì 14 aprile con Catarina Carvalho e Travis Clausen Knight (Wayne McGregor | Random Dance), martedì 29 aprile con Michele Merola (MMCompany), giovedì 8 maggio con Eugenio Scigliano (Compagnia Junior Balletto di Toscana) e domenica 18 maggio con  Mourad Merzouki (Compagnia Käfig). Info: info@prospettivadanzateatro.it – cell. 347 7523160.

Creative proscenium

Workshop/Show di Fotografia PROSCENIUM si propone come obiettivo di promuovere un dialogo tra il linguaggio della fotografia e quello del corpo, fornendo competenze tecniche di fotografia applicata e favorendo lo sviluppo di un dibattito tra immagine e danza. Il workshop, a cura di Luciano Tomasin e Giovanni Umicini, si svolgerà il 30 aprile al Teatro Comunale e il 3 maggio presso l’Associazione culturale On/Off Spazio Aperto. Proscenium si concluderà il 18 maggio al Teatro Comunale dove alle ore 18 verrà inaugurato il workshow aperto al Pubblico ovvero la Mostra/Evento dei lavori fotografici realizzati dai trenta partecipanti. Tra le fotografie dei corsisti una commissione di professionisti sceglierà quella che diventerà il concept grafico di Prospettiva Danza Teatro 2015. Info: info@onoffspazioaperto.comwww.onoffspazioaperto.com

Sabato 3 e domenica 4 maggio nel Ridotto del Teatro Comunale alle ore 20.45, alla presenza del pubblico, si svolgerà la V edizione del prestigioso Progetto di Residenze Coreografiche PREMIO PROSPETTIVA DANZA TEATRO diretto da Laura Pulin, che anche quest’anno si avvale del contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. Volto a sostenere la ricerca e promuovere la creatività ed il talento dei giovani coreografi italiani, il Premio offre loro la possibilità di realizzare e presentare il proprio lavoro al pubblico. Tutte le domande d’iscrizione dovranno pervenire entro il 20 marzo 2014. Tra queste una Commissione sceglierà tre progetti i cui coreografi avranno l’opportunità di svolgere una residenza coreografica di 4 giorni consecutivi ad aprile presso il Ridotto del Teatro Comunale G. Verdi. Al termine della residenza una Commissione composta da coreografi, direttori artistici e operatori del settore valuterà i lavori proposti e tra questi decreterà il vincitore. Il vincitore presenterà al pubblico la propria creazione nella Serata di premiazione del 4 maggio, si aggiudicherà il primo premio di 5.000 euro e verrà inserito di diritto nel cartellone della rassegna Prospettiva Danza Teatro 2015.

Dall’11 marzo sono acquistabili gli abbonamenti per i quattro spettacoli al Teatro Verdi (tel. 049.8770213), il possessore d’abbonamento avrà diritto al biglietto a € 5  per lo spettacolo Dressed Up With Nowhere To Go (2 maggio). Il 2 aprile inizierà la prevendita dei biglietti per i singoli spettacoli al Teatro Verdi. Per il Ridotto del Teatro vendita un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

Informazioni: Comune di Padova – Settore Attività Culturali tel. 049.8205611 – 5624 – www.padovanet.it/padovacultura – Arteven tel. 041.5074711 – cell. 333 6261884 – info@prospettivadanzateatro.itwww.prospettivadanzateatro.itwww.arteven.it

Ufficio stampa Prospettiva danza teatro 2014 tel. 041 5074711

Commenta

clicca qui per inviare un commento

teniamo a bada lo spam * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

La frase della settimana…

Loading

Archivi PDF

Gli articoli non più online li trovi negli Archivi:
Articoli in PDF per mese