The Others 2017 si estende negli spazi dell’ex Ospedale Maria Adelaide di Torino

2-5 novembre 2017
Ex Ospedale Regina Maria Adelaide Lungo Dora Firenze, 87 Torino

The Others, la fiera italiana dedicata all’arte emergente internazionale si estende negli spazi dell’ex Ospedale Regina Maria Adelaide di Torino con la nuova sezione Specific.

The Others, la fiera “nomade” e indipendente, consolida il suo intervento all’interno dell’ex Ospedale Regina Maria Adelaide, spazio inaugurato nel 1887 e oggi dismesso nel cuore di Borgo Rossini, lungo la “rive gauche” della Dora.
Dopo aver riaperto nel 2016 il piano terra della struttura, la settima edizione di The Others “sale” anche al primo piano dell’edificio e presenta, oltre alla main section, anche un’inedita sezione, “Specific”.

Si sviluppa così uno degli aspetti di maggior successo della passata edizione, sotto la guida del comitato curatoriale, composto da Bruno Barsanti, Ludovica Capobianco e Greta Scarpa: coinvolgere gallerie e spazi indipendenti, artisti, collezionisti e pubblico in forme di dialogo sempre nuove, attraverso il potere dell’arte di creare spazi non convenzionali e condivisi.

The Others consolida il suo percorso sperimentale, e la sua formula unica: una fiera site specific che supera il concetto di stand; un progetto curatoriale che crea una piattaforma espositiva aperta a spazi profit e no profit; un punto di incontro fra mercato e innovazione culturale che si rivolge anche a nuove forme di collezionismo; un motore e un collettore del “nomadismo culturale” contemporaneo; un’atmosfera informale che riduce le barriere del sistema dell’arte e accoglie il pubblico con l’apertura serale e una programmazione trasversale, dal food alla musica.

Specific è la nuova sezione del 2017, aperta a gallerie e spazi indipendenti e dedicata a interventi o installazioni site o context specific, in dialogo con la struttura dell’ex ospedale. Sono 12 gli ambienti a disposizione, distribuiti lungo il percorso di visita, ciascuno con caratteristiche proprie, riconoscibili nella loro originaria funzione, quali ex sale operatorie, ambulatori, accettazione, ecc.: i progetti si dovranno confrontare con le loro specificità funzionali e architettoniche, entrando in relazione con la connotazione del luogo e la sua storia.

Confermate le sezioni degli Special Projects, selezionati dal comitato curatoriale: The Others Stage, programma giornaliero dedicato alla performance, The Others Screen, le tre stanze dedicate agli screening di video d’arte, The Others Roundtable, la giornata dedicata al confronto sul tema e le direzioni del “nomadismo culturale”.

Sul sito theothersfair.com sono disponibili tutti i dettagli per le application, aperte fino al 29 maggio 2017.

Tra le novità del 2017 anche l’immagine di The Others, frutto di un bando aperto ai giovani talenti, a confermare l’attenzione del progetto verso le nuove generazioni. Francesca Luccisano è la giovane creativa vincitrice del concorso, per la sua proposta capace di interpretare l’identità della fiera e il tema del nomadismo culturale.

theothers@theothersfair.com

+39 011 850 660
artapartofculture redazione

artapartofculture redazione

E’ un magazine nato con l’intento di trattare in maniera agile e approfondita, di promuovere, diffondere, valorizzare le arti visive e più in generale la cultura della contemporaneità nelle sue molteplici manifestazioni

Commenta

clicca qui per inviare un commento