Autore: Ganni Piacentini

Ganni Piacentini

Nato mezzo secolo fa a Roma e morto nel futuro, non attraversa di buongrado la strada senza motivo. Impiegato prima in un forno in cui faceva arte bianca poi del terziario avanzato, da mancino dedica alle arti maggiori la sola mano sinistra. Allestisce, installa, fa deperire, dimostra, si confonde, è uno scadente imbonitore, intelligentissimo ma con l’anima piuttosto ingenua. Ha fondato in acqua gli artisti§innocenti, gruppo di artisti e gente comune, che improvvisa inutilmente operette morali. Tra suoi progetti: la Partita Bianca (incontro di calcio uguale), una partita notturna tra due squadre vestite di bianco, a cura di ViaIndustriae, Stadio di Foligno 2010 e, in versione indoor, Reload, Roma 2011 e Carnibali (per farla finita con i tagliatori di carne), Galleria Gallerati, Roma 2012.
Ha contribuito alla performance collettiva TAXXI (Movimento di corpi e mezzi al riparo dalle piogge acide contemporanee) prodotto dal Dipartimento Educazione del Maxxi nel 2012. Sua la cura del Premio città etica (per l’anno duemilae…) e del Premio Retina per le arti visive.

Contributi di

Adriana Polveroni
Ala Marinetti
Alberto Castelvecchi
Alessandro Berselli
Anita Margiotta
Annalisa Scarpa Sonino
Antonella Sbrilli
Antonello Matarazzo
Antonio Paolucci
Beatrice Buscaroli
Canio Lo Guercio
David Benioff
Diego Mormorio
Eavan Boland
Elisa Ruotolo
Elisabetta Bucciarelli
Emanuela Nobile Mino
Eugenio Viola
Enrica Armaturo
Fabio Benzi
Fabio Isman
Filippo Rossi
Francesco Cascino
Francesco Casoli
Gianluca Marziani
Gigi Proietti
Gillo Dorfles
Giordano Bruno Guerri
Isabella Fusillo
Laura Cherubini
Leeza Hooper
Loredana Lipperini
Luca Massimo Barbero
Ludovico Pratesi
Luther Blisset
Massimo Canevacci
Marcello Smarrelli
Marcello Veneziani
Marco Delogu
Marco Fioramanti
Maria Rosa Sossai
Massimiliano Finazzer Flory
Ottavia Nicolini
Piero Angela
Pietro Fortuna
Pino Galeota
Raffaele Gavarro
Roberto Casiraghi
Roberto Marcatti
Salvatore Settis
Simonetta Bonomi
Stefano Benni
Viviana Gravano