Treeline un progetto di Pietromarchi e Monaci

Treeline
Treeline è il limite dell’habitat in cui gli alberi sono in grado di crescere.
Into The Sea Capalbio, 15 giugno – 15 luglio 2019

La residenza d’artista si sta affermando da alcuni anni quale fenomeno tra i più rilevanti della scena contemporanea italiana.

Il progetto Treeline nasce nel 2017, studiato e realizzato da Benedetto Pietromarchi e Maria Concetta Monaci. Si tratta di una residenza d’artista tra le più interessanti in Europa che si svolge a Capalbio, nella Maremma Toscana ed ha cadenza biennale.

La prima edizione ha ospitato cinque artisti internazionali, tra i quali il britannico Mat Collishaw, la tedesca Mariana Hahn e il francese Cyril de Commarque, invitati a dialogare con la terra. Down to Earth è il titolo della mostra che si è tenuta nella Galleria il Frantoio al termine della residenza. Tavole rotonde ed eventi si sono alternati durante l’intero periodo fino alla conclusione della mostra.

Dopo la Terra, il Mare è il protagonista della seconda edizione di Treeline Residency dal titolo Into the sea che si svolgerà dal 15 al 30 giugno 2019 a Capalbio.

Anche in questa edizione sono sette gli artisti invitati a condurre uno studio sul territorio, finalizzato alla produzione di una serie di lavori con un tema: il Mare.
Charlie Masson, Ignazio Mortellaro, Federico Pietrella, Emilie Pugh, Giada Ripa, Petroc Sesti, Paolo Tamburella, saranno ospitati e avranno a disposizione mezzi e spazi per realizzare le loro opere.
La produzione dei lavori sarà il risultato di un percorso di due settimane, che prevede escursioni con barche nei luoghi della costa dell’Argentario e delle Isole del Giglio, di Giannutri e alle Formiche di Ansedonia e questo per creare le giuste occasioni di incontro e sensibilizzazione nel coinvolgere i partecipanti al tema di quest’anno e approfondire lo studio e la storia del territorio maremmano. Nell’arco delle due settimane infatti saranno organizzati due incontri animati da esperti del settore, accademici, professori, artisti e curatori.

La prima tavola rotonda, di carattere tecnico-scientifico, si svolgerà il 15 giugno alle h 19 alla Galleria il Frantoio, con il geologo Pancho Pardi con l’intervento dal titolo Osservare ed Interpretare il Paesaggio. Uno sguardo sulla costa Toscana – e con il professore di Ingegneria costiera e portuale Leopoldo Franco che parlerà di Arte ed Ingegneria del Mare nella Costa d’Argento.
Il secondo incontro, che si svolgerà il 28 giugno alle h 19 sempre alla Galleria il Frantoio, vedrà la partecipazione dell’artista Enzo Cucchi, della Direttrice del Museo Pecci Cristiana Perrella, del Direttore del MAXXI Arte Bartolomeo Pietromarchi e del Direttore dell’ICA – Istituto Contemporaneo per le Arti Alberto Salvadori.

La Mostra

Il progetto di residenza terminerà con la mostra Into the Sea che si inaugurerà il 29 Giugno 2019, alle ore 19, allestita sino al 15 luglio negli spazi della galleria Il Frantonio, alla presenza degli artisti, ospiterà le opere inedite prodotte durante la residenza, che saranno affiancate da lavori precedentemente selezionati arrivati dai loro Atelier o dalle loro Gallerie di rappresentanza in Europa.
Alla mostra seguirà un catalogo.

Il Frantoio
via Renato Fucini 10, 58011 Capalbio (GR)
Per maggiori informazione benedetto.pietromarchi@gmail.com | mc.monaci@gmail.com

Ufficio Stampa
Studio Martinotti
martinotti@lagenziarisorse.it

artapartofculture redazione

artapartofculture redazione

E’ un magazine nato con l’intento di trattare in maniera agile e approfondita, di promuovere, diffondere, valorizzare le arti visive e più in generale la cultura della contemporaneità nelle sue molteplici manifestazioni

Commenta

clicca qui per inviare un commento