Premio letterario La Provincia in Giallo – nona edizione

C’è tempo fino al 29 febbraio per partecipare al Premio letterario La Provincia in Giallo – nona edizione – bandito dal Rotary Club Cairoli, Club del Distretto 2050 e dedicato alla narrativa di genere “giallo noir” ambientata in provincia, aperto a tutti gli Autori in lingua italiana.

Tra i giurati Bianca Garavelli, Andrea Maggi, Giuliano Pasini, Flavio Santi, alla presidenza Mino Milani.

Cerimonia di premiazione, sabato 9 maggio al Teatro Martinetti di Garlasco (Pavia).
www.laprovinciaingiallo.it/

Obiettivo del Premio è mettere in risalto testi di narrativa che appartengono al genere “giallo noir”, di Autori italiani o che scrivono in lingua italiana che abbiano scelto l’ambientazione provinciale. Attraverso questa narrativa che dà risalto alla provincia italiana, ai suoi aspetti peculiari e divertenti, alle sue tradizioni arcaiche e ai suoi riti attuali, i lettori possono avere la percezione di alcuni fenomeni sociali in atto.

A ciascun finalista verrà attribuito un premio di € 500 (cinquecento). Al vincitore sarà attribuito un ulteriore premio di € 500.

Il premio letterario Provincia in Giallo è sostenuto da ILPRA Packaging Solutions, Comune di Garlasco e dal Rotary Club Cairoli.

I vincitori delle precedenti edizioni:

Madrina: Margherita Oggero (edizione 2012)
Vincitori:
2012: Marco Malvaldi, La carta più alta, Sellerio
2013: Giuliano Pasini, Io sono lo straniero, Mondadori
2014: Roberta Gallego, Doppia ombra, TEA
2015: Antonio Manzini, La costola di Adamo, Sellerio; Valerio Varesi, Il commissario Soneri e la strategia della lucertola, Frassinelli (ex aequo)
2016: Flavio Santi, La primavera tarda ad arrivare, Mondadori
2017: Gianni Farinetti, Il ballo degli amanti perduti, Marsilio
2018: Ilaria Tuti, Fiori sopra l’inferno, Longanesi
2019: Raul Montanari, La vita finora, Baldini e Castoldi

Ufficio stampa: Anna Maria Riva
3290974433 riva@annamariariva.eu

artapartofculture redazione

artapartofculture redazione

E’ un magazine nato con l’intento di trattare in maniera agile e approfondita, di promuovere, diffondere, valorizzare le arti visive e più in generale la cultura della contemporaneità nelle sue molteplici manifestazioni

Commenta

clicca qui per inviare un commento