Parte il Progetto Cantieri Creativi

Parte il Progetto Cantieri Creativi
per Studenti e Laureandi dei Dipartimenti di
Filosofia, Comunicazione e Spettacolo (DAMS)
e di Architettura dell’Università Roma Tre
Terminata la selezione dei 100 studenti previsti, lo scorso 29 aprile è partito il progetto Cantieri Creativi, il percorso di accompagnamento all’inserimento professionale per studenti e laureandi dei due Dipartimenti dell’Ateneo Roma Tre. Terminerà a marzo del 2021.
I mesi di lockdown sono stati un’occasione di riflessione per il gruppo di lavoro e di rimodulazione dei format. «Abbiamo trasformato un limite in un’opportunità – ha dichiarato Ledo Prato, Segretario generale di Mecenate 90, l’associazione capofila del progetto –per metterci tutti alla prova. E gli studenti hanno risposto partecipando attivamente ai seminari organizzati. Ed è proprio a partire da questo successo che abbiamo deciso di rendere aperti a tutti, e non solo ai 100 studenti iscritti, alcuni degli incontri organizzati che ospiteranno esperti provenienti dal mondo della cultura e dell’architettura. Animeranno panel e tavole rotonde chiamati “Laboratori collettivi”».
Saranno 5 i LABORATORI COLLETTIVI aperti al pubblico, resi fruibili sulla pagina facebook del progetto (https://www.facebook.com/Progetto-Cantieri-Creativi-338961173521397).

Si parte il 23 maggio (h. 10.00 -13.00) con: Architettura, spettacolo e rigenerazione urbana. Il panel sarà animato da Claudio Bertorelli (AsproStudio, Vicenza); Emanuele Coen (L’Espresso, Roma); Emanuela Presciani (TTB Teatro Tascabile di Bergamo); Sara Braschi, Sofia Bastianelli, Maria Rocco (Laboratorio Corviale, Roma): Maura Romano (Melting Pro, Roma); Claudio Gnessi (Ecomuseo Casilino, Roma). I temi dei panel successivi saranno Architettura, spettacolo, spazio pubblico (Sabato 20 giugno 2020 – h. 10.00 -13.00), Architettura, spettacolo e paesaggio (Sabato 18 luglio 2020 – h. 10.00 – 13.00), Nuovi spazi culturali e Architettura, spettacolo, eventi e festival (a settembre 2020).

Il progetto, promosso e realizzato dall’Associazione Mecenate 90 in collaborazione con il Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo e il Dipartimento di Architettura, e finanziato dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, si svilupperà attraverso un percorso a tappe durante il quale gli studenti conosceranno da vicino il mondo delle nuove professioni, le prospettive occupazionali e le opportunità offerte dai nuovi mercati del lavoro, si prepareranno all’autoimprenditorialità, al selfmarketing, scoprendo il proprio potenziale creativo.
Gli studenti e i laureandi, partecipano a un percorso formativo ‘ultimo miglio’ fondato su un’azione di scouting del mercato per l’individuazione delle imprese e delle istituzioni culturali più innovative, di supporto nella predisposizione di business plan per giovani aspiranti imprenditori, di pre-incubazione di progetti imprenditoriali in ambito creativo e culturale e, infine, di matching tra domanda e offerta di giovani talenti. «Cantieri Creativi – conclude Prato – nasce con l’obiettivo di esplorare nuovi ambiti di attività per giovani studenti e laureandi per accompagnarli nello sviluppo delle proprie vocazioni e nella ricerca di nuove opportunità professionali. Questa improvvisa e drammatica situazione in cui ci siamo trovati, e che ha colpito tutto il mondo, ci obbliga a guardare più da vicino e con maggiori competenze i cambiamenti che attraversano le città, gli spazi pubblici, l’organizzazione dell’offerta culturale. Serviranno nuove competenze professionali basate su una formazione interdisciplinare. Il progetto rappresenta l’occasione per gli iscritti del Dams e del Dipartimento di Architettura di Roma Tre di interconnettersi e immaginare, accompagnati da esperti, nuove piste per realizzare i propri progetti lavorativi e dare forma alla propria creatività»
artapartofculture redazione

artapartofculture redazione

E’ un magazine nato con l’intento di trattare in maniera agile e approfondita, di promuovere, diffondere, valorizzare le arti visive e più in generale la cultura della contemporaneità nelle sue molteplici manifestazioni

Commenta

clicca qui per inviare un commento