Giovani e arte: il riscatto delle periferie

Giovani e arte: il riscatto delle periferie
Al via il progetto didattico-creativo promosso dalla Tresoldi Academy nelle aree periferiche di Bologna e Modena
Iscrizioni aperte

“Il grande progetto del nostro Paese sono le periferie: la città che sarà, la città che lasceremo ai nostri figli.”
– Renzo Piano

Nell’anno in cui il Senatore Renzo Piano e il suo gruppo di lavoro G124 eleggono l’Emilia, insieme a Palermo e a Padova, a epicentro nazionale nelle riflessioni sullo sviluppo e sul futuro delle periferie urbane, una straordinaria opportunità è offerta alla Tresoldi Academy: quella di sperimentare i linguaggi dell’arte quale strumento di rinnovamento delle periferie.

Apparentemente impersonali e anonime, ma forse proprio per questo familiari alle molte persone che le abitano e vi transitano, le periferie sono luoghi potenti, scenari ideali entro i quali un creativo possa operare.

Tresoldi Academy, innovativo progetto didattico di recente ideazione tra STUDIO STUDIO STUDIO di Edoardo Tresoldi e YAC – Young Architects Competitions, punti di riferimento internazionali dell’arte contemporanea e per gli studi di architettura, ha scelto di coinvolgere giovani talenti in un percorso formativo orientato alla progettazione e alla produzione di installazioni site specific ispirate al linguaggio artistico delle opere di Edoardo Tresoldi nelle aree periferiche di Bologna e Modena.

Grazie alla collaborazione fra G124 e Tresoldi Academy, a luglio 2020 prenderà avvio il primo di un ciclo di workshop che, attraverso la lettura dei luoghi, trasformerà il volto della periferia emiliana con una serie di installazioni artistiche capaci di portare bellezza in contesti spesso marginali e di donare identità a luoghi spesso ridotti all’anonimato. Rigenerata dall’arte e trasformata in orizzonte di ricerca e sperimentazione, la periferia diventerà laboratorio e modello di rinascita urbana per l’intero territorio nazionale.

Un percorso di lavoro condiviso e sostenuto anche da Urban Up, il progetto di riqualificazione immobiliare del Gruppo Unipol, player che da sempre dimostra attenzione alla rigenerazione delle periferie urbane e sensibilità al valore della sostenibilità ambientale. Impegnato a Milano nella valorizzazione di building iconici del proprio patrimonio architettonico, a Bologna – città in cui il Gruppo ha la propria sede principale – Urban Up | Unipol vuole contribuire al comune obiettivo di generare valore attraverso l’arte mettendo a disposizione di G124 un’area di proprietà attualmente in disuso ubicata in prossimità del complesso di Porta Europa, sede principale del Gruppo, affinché diventino territorio di ricerca e innovazione, per dare voce e spazio alla creatività degli aspiranti artisti o talenti dell’architettura della Tresoldi Academy.

Il workshop, in programma dal 13 al 20 luglio 2020, si svolge tra Bologna, Modena e Milano. Dopo una prima giornata di sopralluogo in Emilia, i partecipanti si sposteranno nello studio milanese di Edoardo Tresoldi per dare inizio allo sviluppo dei progetti che verranno realizzati nel corso della settimana intensiva e installati, l’ultimo giorno, nelle aree prescelte delle due città emiliane.

Primo luogo oggetto del workshop sarà il complesso di proprietà del Gruppo Unipol localizzato a Bologna all’interno di un lotto compreso tra viale Aldo Moro, via Cesare Gnudi e via Stalingrado. Quasi una moderna porta urbana, l’area di circa 4600 mq si trova nelle immediate vicinanze del quartiere fieristico, opera monumentale di Kenzo Tange dei primi anni Settanta. L’area è frammentata dagli importanti assi viari che la attraversano, spoglia di elementi architettonici di matrice storica. Un contesto di prima periferia ma affollatissimo, animato dal transito che quotidianamente popola e svuota Bologna.

Altro territorio di progettazione sarà il Parco XXII Aprile di Modena, costruito nel 1976 sull’area anticamente occupata dalla villa Pentetorri e dal canale Naviglio, allora utilizzato come via d’acqua per raggiungere Ferrara. Il complesso comprendeva un grande parco con una strada maestra che collegava l’edificio alla città e numerosi annessi, in parte ancora esistenti, come le stalle visibili nella parte nord del parco. La villa venne demolita in seguito ai danneggiamenti subiti durante un bombardamento aereo nel 1944; oggi l’unico elemento che rimane è il cancello monumentale d’ingresso. Le opere saranno visibili nel primo caso dalla strada, nel secondo attraversando il parco.

Le iscrizioni si chiudono il 29 maggio 2020; il workshop è gratuito, la selezione avverrà in base al merito e alla motivazione. Info: tresoldiacademy.com

In funzione della recente situazione di pandemia, tenuto conto delle circostanze assolutamente singolari che, a livello globale, si sono verificate, la Tresoldi Academy ha disposto misure straordinarie per il migliore espletamento delle proprie attività, in coerenza a criteri di sicurezza e facilitazione nell’accesso ai propri corsi.

Nel caso di specie, in merito allo svolgimento del workshop #.1 “Periferie”, si specifica che tenuta presente l’impossibilità di svolgimento del workshop a distanza o in teleconferenza, in caso di sopraggiunta impossibilità di svolgimento del workshop fra il 13 ed il 20 luglio 2020, (in riferimento all’evolvere della situazione sanitaria) sarà prevista una seconda data di erogazione del medesimo in presenza, prevista per il settembre 2020.

YAC
YAC – Young Architects Competitions – promuove concorsi di progettazione e percorsi formativi in collaborazione con prestigiose realtà professionali e accademiche. Nata nel 2013 dall’intuizione di tre giovani ingegneri, persuasi che il concorso di idee potesse rappresentare lo strumento privilegiato per vivacizzare il dibattito e la ricerca inerente all’architettura, ha maturato esperienze di lavoro e collaborazione con le principali firme dell’architettura contemporanea, affrontando e approfondendo numerosi temi di progettazione architettonica. A cinque anni dall’avvio della propria attività, YAC decide di aprire il proprio network di architetti di fama ai giovani progettisti, con l’obiettivo di supportare nel proprio percorso professionale: nascono quattro corsi di formazione, condotti con partner del prestigio di Ferrari, Technogym ed Agenzia del Demanio. I corsi si tengono presso le prestigiose sedi di YACademy: un edificio storico nel cuore di Bologna, all’ombra delle Due Torri, a fianco di piazza Santo Stefano.
www.youngarchitectscompetitions.com

Edoardo Tresoldi
Edoardo Tresoldi gioca con la trasparenza della rete metallica e con i materiali industriali per trascendere la dimensione spazio-temporale e narrare un dialogo tra arte e mondo, una sintesi visiva che si rivela nella dissolvenza dei limiti fisici. Le sue opere sono state inserite in spazi pubblici, contesti archeologici, festival di arte contemporanea e musicali e mostre in tutto il mondo. Nel 2016 realizza il restauro della Basilica paleocristiana Santa Maria di Siponto, una convergenza unica tra arte contemporanea e archeologia. La Basilica è stata premiata con la Medaglia d’Oro all’Architettura Italiana 2018 – Premio Speciale alla Committenza, il più prestigioso premio d’architettura italiano. Nel 2017 viene incluso da Forbes tra i 30 artisti under 30 più influenti d’Europa. Nel 2018 realizza Etherea per Coachella Festival, uno degli eventi musicali più importanti e attesi al mondo.
www.edoardotresoldi.com

STUDIO STUDIO STUDIO
STUDIO STUDIO STUDIO è il progetto interdisciplinare fondato da Edoardo Tresoldi. Esplora la contaminazione tra suggestioni sociali, culturali ed estetiche come punto di partenza per definire una dimensione ultra contemporanea.

G124
G124 è il codice che identifica una stanza di Palazzo Giustiniani al Senato assegnata all’architetto e senatore a vita Renzo Piano. Appena nominato ha deciso che avrebbe dato un senso alla sua carica occupandosi di un grande progetto per il nostro Paese: le periferie, che sono la città che sarà, la città che lasceremo ai figli. Il G124 è il gruppo di lavoro costituito da giovani architetti (tutti sotto i 35 anni e retribuiti con lo stipendio del Senatore) che, coordinati da tutor e aiutati da altre figure professionali (sociologi, antropologi, economisti, critici, urbanisti…), hanno il compito di produrre studi di rammendo su una periferia in un anno di lavoro. Non esistono candidature per la selezione del quartiere che sarà studiato dal G124: è il gruppo stesso a vagliare opportunità e possibilità, e a decidere dove concentrare gli sforzi per l’anno.
www.renzopianog124.com

Urban Up | Unipol
Urban Up è il progetto immobiliare del Gruppo Unipol finalizzato alla valorizzazione di alcuni tra i più importanti immobili del parco architettonico italiano di proprietà del Gruppo attraverso opere di ammodernamento e ristrutturazione che coniugano la vocazione all’innovazione con il rispetto per la tradizione. Il progetto Urban Up, che ha preso avvio dalla città di Milano con la riqualificazione di alcuni edifici simbolo del capoluogo lombardo per storicità e posizione, prosegue in diverse città italiane con interventi rivolti non solo alla promozione dei propri trophy asset ma anche alla rigenerazione delle periferie urbane, declinando in ambito immobiliare il valore della sostenibilità attraverso l’adozione di soluzioni progettuali ispirate alla tutela ambientale.
www.urbanupunipol.com

artapartofculture redazione

artapartofculture redazione

E’ un magazine nato con l’intento di trattare in maniera agile e approfondita, di promuovere, diffondere, valorizzare le arti visive e più in generale la cultura della contemporaneità nelle sue molteplici manifestazioni

Commenta

clicca qui per inviare un commento