Il Memoria Festival raddoppia e diventa digitale

Il Memoria Festival raddoppia e diventa digitale:
aspettando ottobre, dal 4 al 7 giugno 2020 l’appuntamento è in rete

immagine per Memoria Festival

Affrontare una situazione delicata e trasformarla in un’occasione di incontro, anche se diversa: è con questo spirito che il Memoria Festival – organizzato dal Consorzio per il Festival della Memoria di Mirandola, con la collaborazione della casa editrice Einaudi – ha scelto di realizzare uno spin-off digitale nelle date in cui la manifestazione avrebbe dovuto svolgersi, da giovedì 4 a domenica 7 giugno 2020, per anticipare l’appuntamento con il Pro-Memoria Festival, che si svolgerà dal 2 al 4 ottobre.

“In un momento in cui la nuova quotidianità a cui siamo costretti ci impone di fermarci a riflettere e trovare nuove forme di condivisione e confronto – commenta Giuliano Albarani, presidente del Consorzio per il Festival della Memoria – il tema della Memoria, quella storica che dobbiamo sforzarci di mantenere, e quella personale che dobbiamo continuare a costruire, è quanto mai attuale. Per questo, consapevoli dell’importanza di continuare una narrazione iniziata ormai cinque anni fa, vogliamo cogliere l’opportunità di ragionare sul tema che da sempre caratterizza il nostro Festival ripercorrendone la storia insieme ai protagonisti che hanno contribuito a scriverla”.

Il Memoria Festival si reinventa, diventando così ancora più “smart”: attraverso incontri e dialoghi trasmessi sui social (Facebook e Instagram, con notizie e approfondimenti anche su Twitter), si potrà idealmente tornare indietro nel tempo concentrando l’attenzione ogni giorno, dal 4 al 7 giugno, su un’edizione della manifestazione, gli argomenti esplorati e le discipline coinvolte con vecchi e nuovi ospiti e con i componenti del Comitato Scientifico, presieduto da Ernesto Franco: Roberto Balzani (storia), Lina Bolzoni (filosofia, arte della memoria), Gian Piero Brunetta (cinema), Sandro Cappelletto (musica, teatro, spettacolo), Alberto Melloni (storia, religione), Marino Niola (antropologia, tradizione enogastronomica), Alberto Oliverio (medicina, biologia).

Da giovedì a domenica, dal 2016 al 2019, un percorso di avvicinamento verso il Pro-Memoria Festival che quest’anno si svolgerà eccezionalmente nel primo fine settimana di ottobre, da venerdì 2 a domenica 4. Un vero e proprio raddoppio che sul web prende il via fin da subito attraverso rubriche e iniziative tematiche ideate per coinvolgere protagonisti e utenti attivi sui social invitandoli a condividere pensieri, suggestioni e ricordi legati al Festival, in attesa di tornare a viverlo, molto presto, in presenza.

Il festival è promosso e organizzato dal Consorzio del Festival della Memoria in collaborazione con Giulio Einaudi editore.

www.memoriafestival.it
Facebook @MemoriaFestival
Twitter @memoriafest
Instagram @memoriafestival
#MemoriaFestival
#ProMemoriaFestival

Ufficio stampa
Associazione Giri di parole
+39 02 45475230
associazione@giridiparole.org
Carmen Novella 335 6792295
Elena Gazzin 349 0964890

artapartofculture redazione

artapartofculture redazione

E’ un magazine nato con l’intento di trattare in maniera agile e approfondita, di promuovere, diffondere, valorizzare le arti visive e più in generale la cultura della contemporaneità nelle sue molteplici manifestazioni

Commenta

clicca qui per inviare un commento