Invisibile Lines. On line la call per artisti del progetto di formazione della Fondazione Cini

Invisible Lines: giovani fumettisti e illustratori in viaggio per l’Europa per imparare a disegnare l’invisibile. 
Ideato dal Centro di Civiltà e Spiritualità Comparate della Fondazione Cini in partnership con tre realtà d’eccellenza del settore e finanziato dalla Commissione Europea, il progetto porterà 12 giovani artiste e artisti in giro per l’Europa insieme ai grandi nomi del fumetto e dell’illustrazione.

Scadenza 10 dicembre 2020

Un percorso di formazione itinerante per giovani artiste e artisti che nasce da un paradosso: come si disegna l’invisibile?
Intorno a questa domanda si sviluppa Invisible Lines, un progetto di alta formazione itinerante per giovani talenti del fumetto e dell’illustrazione provenienti dall’Unione Europea, ideato dal Centro di Civiltà e Spiritualità Comparate della Fondazione Giorgio Cini con la consulenza di Matteo Stefanelli e in partnership con tre realtà europee d’eccellenza attive nel campo dell’illustrazione, della grafica e del fumetto d’autore: Hamelin Associazione Culturale (Italia), la casa editrice Baobab Books (Repubblica Ceca), specializzata in libri per l’infanzia, e Central Vapeur (Francia), un’associazione che riunisce professionisti e professioniste dell’editoria, delle arti visive e del settore educativo.

Invisible Lines permetterà a 12 giovani artiste e artisti, selezionati attraverso una call internazionale disponibile sul sito www.invisiblelines.eu, di seguire un percorso formativo della durata di due anni che è anche un vero e proprio viaggio attraverso l’Europa e diverse pratiche artistiche: tre workshop, condotti da tre grandi artisti – Stefano RicciJuraj HorváthYvan Alagbé – in Italia, Repubblica Ceca e Francia.

Informazioni per la stampa:
Fondazione Giorgio Cini onlus
Ufficio Stampa
tel.: +39 041 2710280
fax: +39 041 5238540
email: stampa@cini.it
www.cini.it/press-release

artapartofculture redazione

artapartofculture redazione

E’ un magazine nato con l’intento di trattare in maniera agile e approfondita, di promuovere, diffondere, valorizzare le arti visive e più in generale la cultura della contemporaneità nelle sue molteplici manifestazioni

Commenta

clicca qui per inviare un commento