Algoritmo. Arte contemporanea performance talk, Bagnoregio

Algoritmo – arte contemporanea: Diamoci un senso #d1s

Dall’8 all’11 dicembre 2016 è tornato a Bagnoregio (Vt) il Festival d’arte contemporanea a cura di Serena Achilli. L’iniziativa ha cinvolto artisti contemporanei con installazioni e live performance e curatori, critici e addetti ai lavori dell’arte in talk per interrogarsi sul ruolo dei cinque sensi nella percezione e comprensione del mondo, così come per trovare nuovi modi di stimolarli per generare emozioni e idee.  http://www.artapartofculture.net/2016/12/08/algoritmo-arte-contemporanea-diamoci-un-senso-d1s/

Presso l’Auditorium Taborra di Bagnoregio e in città si sono viste live performance di artisti come Silvia Giambrone, Nicola di Croce, Simone Cametti e Paolo Buggiani; all’ingresso di Civita di Bagnoregio un’installazione site specific di Alessandro Valeri intitolata Universal Keyboard e, in un percorso che per 4 giorni ha unito Bagnoregio ad altri luoghi legati ad Algoritmo, Luca Padroni e alcune opere della serie Casa di Mumma (al Castello Costaguti di Roccalvecce), una seconda istallazione, stavolta luminosa, di Alessandro Valeri (al Castello Costaguti di Roccalvecce); poi ancora Villa Lais di  Sipicciano, dove in collaborazione con 3)5 ArteContemporanea, si potrà vedere l’ultima produzione di Marco Grimaldi Satelliti in attesa, e una proiezione di Marcello Mantegazza, presente anche con Spoiler all’entrata dell’Auditorium; e poi: la proiezione delle Gif animate vincitrici del concorso organizzato da Caffeina Festival Un bacio in bocca: tutte le sfumature della passione (sala interna).

Poi i talk, con interventi di Stefano Monti, Barbara Martusciello, Alberto Dambruoso, Marco Trulli, Antonio Pavolini, Giovanni Boccia Artieri, Lorenza Fruci, Andrea Alessi, Giorgio De Finis, Sabrina Vedovotto, Federico Palmaroli, Massimiliano Capo, Iginio De Luca, Antonio Rocca.

artapartofculture redazione

E’ un magazine nato con l’intento di trattare in maniera agile e approfondita, di promuovere, diffondere, valorizzare le arti visive e più in generale la cultura della contemporaneità nelle sue molteplici manifestazioni

Commenta

clicca qui per inviare un commento