Valle Camonica, primo sito UNESCO italiano e i muri d’arte contemporanea

La quarta edizione di Wall in Art. Muri d’arte nella Valle dei Segni è un progetto sviluppato sottolineando l’attuazione di un potente e evocativo fil rouge tra i linguaggi dell’arte contemporanea e il lascito di segni e incisioni rupestri delle popolazioni camune preistoriche: un patrimonio talmente smisurato e prezioso da far diventare la Valle Camonica il primo sito UNESCO italiano.

Dopo ‘Soul of the wall_Cevo’, l’intervento dello scorso luglio di Eron in Valsaviore, Wall in Art è proseguito nel mese di settembre con altri tre apprezzati artisti della scena internazionale: Borondo, che ha lavorato nel Comune di Malegno, seguito da OZMO e Collettivo FX, che hanno invece lasciato il loro segno ad Angone, nel Comune di Darfo Boario Terme.

 

artapartofculture redazione

artapartofculture redazione

E’ un magazine nato con l’intento di trattare in maniera agile e approfondita, di promuovere, diffondere, valorizzare le arti visive e più in generale la cultura della contemporaneità nelle sue molteplici manifestazioni

Commenta

clicca qui per inviare un commento