From matches to pixels. Storia del cinema d’animazione

Urbs Picta
From matches to pixels. Storia del cinema d’animazione
su Google Meet ogni martedì dal 13 aprile al 1 giugno 2021 dalle 19 alle 21

Siamo felici di annunciarvi l’ultimo ciclo di incontri di Urbs Picta per questa stagione, in partenza il 13 aprile e realizzato con la collaborazione degli amici del Circolo del Cinema di Verona: From matches to pixels. Storia del cinema d’animazione.

Un ciclo di 8 incontri dedicati al linguaggio cinematografico e all’immagine animata in movimento a cura di Francesco Lughezzani.

Dare la vita a oggetti inanimati, attraverso il movimento: con queste parole Jan Švankmajer definisce il cinema d’animazione, mezzo espressivo che ha permesso all’arte cinematografica, fin dalle sue origini, di superare le maglie della realtà fenomenica per abbracciare molteplici esperienze estetiche in un continuo e fertile scambio con le arti visive. Articolando le potenzialità del suo linguaggio tra realismo e astrattismo, l’animazione ha acquisito lo statuto di arte autonoma, capace di svilupparsi lungo scuole nazionali, tradizioni e culture eterogenee.

Gli incontri affiancano la ricognizione storica all’analisi formale del linguaggio del cinema di animazione, dalla preistoria della settima arte ai pionieri della computer-generated imagery con approfondimenti sull’opera di animatori e registi che hanno intessuto un legame privilegiato con i repertori di arti limitrofe e di artisti che da queste hanno sperimentato i linguaggi del cinema animato.

immagine per From matches to pixels

Quando: ogni martedì dal 13 aprile al 1 giugno 2021 dalle 19 alle 21

Dove: come sempre, gli incontri si tengono su Google Meet e sono registrati per cui sono fruibili sia in diretta streaming che in differita.

Calendario

  • martedì 13 aprile – Cohl, Blackton, Starewicz: l’origine del cinematografo e le prime sperimentazioni animate
  • martedì 20 aprile – Da Fernand Léger a Norman McLaren: animazione e avanguardie storiche di primo Novecento
  • martedì 27 aprile – L’animazione statunitense, tra vaudeville e propaganda bellica
  • martedì 4 maggio – Passo uno: stop motion animation e scuole dell’Europa orientale
  • martedì 11 maggio – Animē(shon): il cinema d’animazione in Giappone
  • martedì 18 maggio – Eterni pionieri: l’animazione italiana dal futurismo al Ventunesimo secolo
  • martedì 25 maggio – Oltre i confini: le nuove avanguardie contemporanee
  • martedì 1 giugno – Serialità, videoclip e nuovi media: l’animazione nel panorama digitale
Francesco Lughezzani (Verona, 1989)

Dopo gli studi in Lettere moderne e giornalismo ha svolto un tirocinio agli archivi della Cineteca di Bologna, occupandosi di attività di curatela del Fondo Mara Blasetti e Calendoli. Ha collaborato con la casa editrice Keller e dal 2017 lavora al Circolo del Cinema, associazione culturale veronese, come redattore e addetto alla programmazione di rassegne e festival.
Dal 2019 è critico cinematografico iscritto all’SNCCI, il Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani e scrive su riviste di settore cartacee e online. Nel 2019 ha partecipato al progetto Scrivere di Cinema di Biennale College, occupandosi di ricerche sulla storia della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia presso l’Archivio Storico delle Arti Contemporanee della Biennale e realizzando un saggio in corso di pubblicazione sulla presenza e l’influenza di artisti e registi afroamericani al festival veneziano.

Info e iscrizioni

eventi e segnalazioni

eventi e segnalazioni

La cultura della contemporaneità nelle sue molteplici declinazioni

commenta

clicca qui per inviare un commento