Riccardo Arena: Hyphae – Dove le cose cadono e non ritornano più a se stesse

Da giovedì 22 è riaperta alla Galleria Milano la personale di Riccardo Arena Hyphae – Dove le cose cadono e non ritornano più a se stesse, concepita come un’articolata installazioneche si sviluppa nelle due sale della galleria ed è composta da collage, fotografie, disegni, sculture e materiali d’archivio.

Quindi un progetto site specific per la galleria che prevede, come parte integrante, un public program con conferenze sulle tematiche, un concerto, visite guidate e workshop.

E’ la prima mostra di Riccardo Arena dopo alcuni anni, anche se la sua pratica artistica non si è mai fermata, esprimendosi attraverso processi narrativi come disegni, stampe, libri, storie, seminari e workshop.

I suoi sono progetti a lungo termine che scaturiscono da viaggi, come quello che ha intrapreso nel 2017 tra Iran, Armenia ed Etiopia, che ha dato vita a un poema metafisico diviso in 21 capitoli dal nome “LuDD! – Topografia della Luce”, pubblicato nel 2019. Il libro costituisce l’architettura di Hyphae, opera compositiva che si sviluppa come una guida per orientarsi negli immaginari dello scritto.

Riccardo Arena: Hyphae – Dove le cose cadono e non ritornano più a se stesse

  • A cura di Katia Anguelova
  • fino al  24 luglio 2021

Galleria Milano

  • Via Manin 13, Via Turati 14 – Milano
  • La mostra potrà essere visitata dalle 10.00 alle 13.30 e dalle 15.00 alle 19.00 e con questi orari per tutto il periodo espositivo dal martedì al sabato.
  • Per visitare la mostra è necessario prenotare scrivendo a info@galleriamilano.com
  • Ufficio Stampa Maria Chiara Salvanelli mariachiara@salvanelli.it
eventi e segnalazioni

eventi e segnalazioni

La cultura della contemporaneità nelle sue molteplici declinazioni

commenta

clicca qui per inviare un commento