Concorso fotografico FF7.0. Scadenza 15 luglio

Concorso fotografico FF7.0
Iª Edizione
Scadenza iscrizioni 15 luglio 2021

L’Associazione Parma OperArt APS promuove il concorso fotografico internazionale FF7.0, che ha come finalità quella di realizzare un corto cinematografico con le migliori opere selezionate.

Il cortometraggio verrà presentato al festival del cinema di Parma, che si svolge nel settembre di ogni anno, e sarà realizzata una colonna sonora appositamente composta per il cortometraggio.

Con questa iniziativa vogliamo creare un legame tra fotografia e cinema, la settima arte, e da questo prende il titolo il concorso: FF7.0.
È una bella opportunità per fotografi professionisti e non di vedere i loro lavori parte di una produzione cinematografica, anziché appesi in una consueta esposizione di fotografie.

immagine per Concorso fotografico FF7.0

La tematica di questa prima edizione è l’ambiente: l’inquinamento, il degrado ambientale.

Il mondo sta soffocando in una lenta agonia, ogni giorno tonnellate di plastica e rifiuti di ogni genere finiscono in mare; l’aria, l’acqua e il cibo spesso sono inquinati. La maggior parte delle persone si fa scivolare di dosso questo problema ed il nostro pianeta sta morendo.

Vogliamo cercare di documentare e sensibilizzare il pubblico a questa tematica attraverso le vostre foto ed il filmato che realizzeremo con esse.

Al concorso possono partecipare sia fotografi professionisti che principianti, provenienti da qualsiasi Paese del mondo purché abbiamo raggiunto la maggiore età.
Si può partecipare con una sola fotografia o anche con più fotografie, anche una serie cronologica di immagini.

Un giuria di esperti selezionerà le foto finaliste che verranno utilizzate per il montaggio del cortometraggio e verrà assegnato un premio assoluto di € 300,00 al vincitore della foto migliore dal punto di vista tecnico, emozionale e di contenuto.

Scadenza iscrizioni: 15 luglio 2021
scarica il regolamento
eventi e segnalazioni

eventi e segnalazioni

La cultura della contemporaneità nelle sue molteplici declinazioni

commenta

clicca qui per inviare un commento