2 commenti

clicca qui per inviare un commento

teniamo a bada lo spam * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

  • chi non lo conoscesse puo’ leggere il suo primo libro “Un vagabondo nei mari del sud” e l’ultimo “tamata e l’alleanza”

  • ..non sono daccordo..i guai cominciano anche quando segui te stesso..proprio l’altro ieri rimiravo il dipinto di Raffaello Sanzio, “la scuola di Atene”..e tra i vari personaggi c’e’ Ipazia,meglio nota come Agora’..questa meravigliosa donna,letterata,matematica,astronoma,ecc..nell’Alessandria d’Egitto del 400 d.C. proprio per non aver tradito se stessa,ha avuto guai,fino a morirne.. un destino del genere lo ritroviamo anche in Giordano Bruno,che non ha tradito se stesso,ma e’stato tradito,fino a morire..e’ inutile proseguire con questi esemplari di fedelta’ alle idee..avete capito.. ..se volessimo rimanere fedeli a noi stessi riguardo le nostre potenzialita’ fisiche,posso giurare che saremmo traditi anche dai nostri sensi che non sono perfetti… qualcuno si lamenta che non puo’ vedere Dio con questi occhi,e quindi crede e si fida solo di cio’ che vede.. ma se questo “qualcuno” lo mettiamo in una stanza buia,con altre persone,non vedra’ niente e nessuno..cio’ non vuol dire che non esistono le altre persone in quella stanza.. e cosi’ anche l’udito,ecc…. ..i guai esisteranno sempre nella vita delle persone che non fanno discernimento.. e’ tutto. ciao. Alberto

La frase della settimana…

Loading

Archivi PDF

Gli articoli non più online li trovi negli Archivi:
Articoli in PDF per mese