Paul Klee

L’occhio segue le vie che nell’opera gli sono state disposte.

artapartofculture redazione

artapartofculture redazione

E’ un magazine nato con l’intento di trattare in maniera agile e approfondita, di promuovere, diffondere, valorizzare le arti visive e più in generale la cultura della contemporaneità nelle sue molteplici manifestazioni

1 commento

clicca qui per inviare un commento

  • ..e’ appurato ormai che si puo’ guardare ma senza vedere..perche’ non l’occhio, ma il cervello e’ quello che motiva l’osservazione che poi elabora e metabolizza..l’occhio e’ solo una finestra che puo’ avere le persiane spalancate ma subito dopo avere delle tende che filtrano la luce..quindi,l’opera viene riconosciuta solo se puo’ essere associata a qualcosa nella memoria di chi osserva..altrimenti a poco serve la disposizione strutturata.. e’ tutto. ciao. Alberto