Arte Compressa # 53 – L’Africa di Frédéric Bruly Bouabré. Connaissance du Monde

Frédéric Bruly Bouabré: Connaissance du Monde curata da Antonella Pisilli in collaboratione con la Kyo Noir Gallery for Black History Month Florence, e in occasione della III edizione del  BHMF Black History Month Florence presso la SACI Gallery di Firenze, è una mostra molto interessante: apparentemente fresca e vivace per via delle opere molto stilizzate, contiene un mondo stratificato sia culturalmente sia eticamente.

Quando il 28 gennaio del 2014 è morto l’artista africano, Frédéric Bruly Bouabré, un patrimonio di conoscenza si poteva perdere per sempre se non fosse che nella sua lunga vita, l’artista ha prodotto una grandissima quantità di  feuilles volages: disegni in formato cartolina, essenzializzati, contornati da cornicette e scrittura, e testimonianza per sempre del suo importante lavoro forse ancora non troppo conosciuto nel Sistema dell’Arte.

Nato a Zepregue Daloa ufficialmente nel 1923, ma in realtà nel 1921, nella sua lunga vita ha lavorato incessantemente ogni giorno per trasmettere al suo popolo prima e al mondo poi, la conoscenza dell’universo.

Egli si è occupato di tutti campi del sapere, fu scrittore, artista, narratore, filosofo, saggio, mistico, inventore, ricercatore, pacifista, insegnante, poeta, comunicatore, profeta, studioso, visionario, osservatore, documentarista e archivista del mondo che lo circondava.

Questo lavoro riflette il pensiero universale di Frédéric Bruly Bouabré, in cui tutti gli uomini sono fratelli e tutti dovrebbero capirsi l’un l’altro attraverso l’uso di una medesima scrittura.

Le opere esposte fanno parte della Collezione di arte contemporanea africana Kyo Noir.

  • SACI Gallery
  • Via Sant’Antonino 11, Firenze
  • February 8-March 1, 2018
  • tel. 055 289948
  • Orario: Lunedì-Venerdì 9-19 / Sabato-Domenica 13-19
Luca Barberini Boffi

Luca Barberini Boffi

Luca Barberini Boffi, ex imprenditore nel mondo della carta stampata.
Esperto di comunicazione e di arti visive, vive tra Milano, Roma e Strasburgo, dove risiede. Organizza convegni internazionali su Beni Culturali e collezionismo, scrive su testate di settore. Viaggia molto all’estero per lavoro e per passione. Collabora saltuariamente come consulente artistico nel Maine, U.S.A.

Commenta

clicca qui per inviare un commento