Atelier aperto: Birgitt Shola Starp ad Anticoli Corrado

La ricerca mai interrotta sulla forma e sulla materia. L’ascolto di un richiamo interiore misto di simbologie nordiche e mediterranee così come s’incontrano e si scontrano nell’anima dell’artista.
Nascosti nella valle dell’Aniene i temi ancestrali diventano vivi e quotidiani: donne, madonne, mandorle, uova cosmiche, vagine.
E dopo, e ancora, tutti i ricordi, le tracce, il nomadismo nel cuore, la culla dell’Italia, il richiamo dell’altrove.
Sulle scale diroccate, nella stanza rosa, fra i calchi di corpi di donne comuni, giovani, vecchie: seni e ventre.
E’ tutto. E’ la vita.

Il cursore diretto sulle immagini visualizzerà le didascalie; cliccare sulle stesse per ingrandire.

Isabella Moroni

Isabella Moroni

Giornalista culturale e autrice di testi ed adattamenti, si dedica da sempre alla ricerca di scritture, viaggi, tradizioni e memorie. Per dieci anni direttore responsabile del mensile "Carcere e Comunità" e co-fondatrice di "SOS Razzismo Italia", nel 1990 fonda l’Associazione Teatrale "The Way to the Indies Argillateatri". Collabora con diverse testate e si occupa di progetti non profit, educativi, teatrali, editoriali, letterari, giornalistici e web.

Commenta

clicca qui per inviare un commento