Nastri d’argento 2017

ll Nastro d’argento è un premio cinematografico italiano, fondato lil 1946 dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani (SNGCI) grazie a registi e saggisti di cinema(alcuni dei quali divennero in seguito registi (Steno, Mario Soldati, che ne fu primo presidente, Michelangelo Antonioni, Antonio Pietrangeli) ed è uno dei più antichi premi cinematografici, secondo per anzianità ai premi Oscar.
I premi assegnati, destinati ai film italiani, sono: Premio Migliore Regista; Premio Migliore Regista Esordiente; Premio Migliore Produttore; Premio Migliore Soggetto; Premio Migliore Sceneggiatura; Premio Migliore Attrice Protagonista; Premio Migliore Attore Protagonista; Premio Migliore Attrice Non Protagonista; Premio Migliore Attore Non Protagonista; Premio Migliore Musica; Premio Migliore Fotografia; Premio Migliore Presa Diretta; Premio Migliore Scenografia; Premio Migliori Costumi; Premio Migliore Montaggio; Premio Migliore Musica; Premio Migliore Regista di un Film Straniero; Premio Nastro Europeo; Premio Nastro Speciale; Premio “Guglielmo Biraghi”.

I vincitori di questa nuova edizione sono:

Menzione Speciale Documentari:
Assalto al Cielo
Crazy for Football
Dustur
Ero Malerba
Femminismo!
La Maschera e il Sorriso: l’avventura artistica di Mario Carotenuto
Love is All. Piergiorgio Welby, Autoritratto
Non Voltarti Indietro
Rubando Bellezza

Premio Migliore Docufilm:
Naples ’44

Premio Migliore Documentario Cinema del Reale:
Porn to be Free – Porno e Libertà

Premio Migliore Documentario Cinema e Spettacolo:
Acqua e Zucchero. Carlo Di Palma, i Colori della Vita

Premio Personaggio dell’Anno Documentari:
Lou Castel (in A Pugni Chiusi)

Premio Speciale dei 70:
Sciuscià 70

Premio Speciale Documentari:
Steve Della Casa (in Nessuno Ci Può Giudicare)
Steve Della Casa (in Perché sono un Genio! Le Tante Vite di Lorenza Mazzetti)

Premio Speciale Documentari Cinema del Reale:
Alcide De Gasperi – Il Miracolo Incompiuto
Franca. Chaos and Creation

Premio Speciale Documentari Docufilm:
Vangelo

Premio Speciale Documentario:
Gianni Minà
Giorgio Pressburger (in Il Profumo del Tempo delle Favole)
Giorgio Pressburger (in L’Orologio di Monaco)

Premio Speciale Documentario Cinema e Spettacolo:
Dino Risi Forever (Cento Anni ma non li Dimostra)

Piero Bonacci

Piero Bonacci

Piero Bonacci, romano, è stato appassionato di fotografia sin da giovanissimo. La sua formazione avviene presso il C.I.A.C (Centro Italiano Addestramento Cinematografico), ove si diploma negli anni ’60. Sono stati suoi compagni di corso: Vittorio Storaro, direttore della fotografia, vincitore di 3 Premi Oscar. Roberto Brega, operatore alla macchina, celebre per il film “ La vita é bella”, vincitore dell’Oscar. Claudio Speranza, giornalista e cameramen Rai per servizi nazionali ed internazionali. Piero Bonacci ha poi lavorato nella Pubblica Amministrazione. Specialista della fotografia in bianco nero e tecnica del colore ha realizzato numerosi servizi fotografici per eventi culturali, cerimonie ufficiali e matrimoni. Negli ultimi anni si è dedicato alla nuova fotografia digitale con l’utilizzo di apparecchiature professionali in HD.s

Commenta

clicca qui per inviare un commento