IndipendenteMente #55. I bagnanti di Rocco Anelli. Ovvero del passaggio all’età adulta.

Protagonisti de I bagnanti, romanzo d’esordio di Rocco Anelli, sono alcuni ragazzi che vivono sulla propria pelle il difficile passaggio dall’adolescenza all’età adulta con la scoperta dei sensi che lo accompagna.

Confusi e sempre in bilico, alla ricerca di conferme della propria mascolinità, essi cercano disperatamente di crescere, inventando prove di coraggio e riti di iniziazione, anche violenti.

Come lo stesso autore afferma, I Bagnanti è “un romanzo involontario, scritto dagli stessi personaggi che racconta”, che gli si sono parati davanti come in un sogno nel quale irrompono con i loro nomignoli.

Il Riccio, il Pugile, Mezzalira, Arpione, Anguilla, Romolo, la Pizia e le cui storie  traggono ispirazione da capolavori dell’arte plastica (come Ratto delle Sabine di Giambologna, Pugilatore Creugante e Paolina Borghese Bonaparte come Venere Vincitrice di Antonio Canova) e figurativa (Bagnanti di Paul Cézanne, Scena d’estate di Jean-Frédéric Bazille, La Zattera della Medusa di Théodore Géricault, Sibilla Delfica di Michelangelo Buonarroti, Venere allo Specchio di Diego Velázquez).

immagine per I bagnanti di Rocco AnelliA completare questa galleria d’arte ci sono le fotografie artistiche dello stesso Autore a introduzione di ciascun capitolo e che fanno da trait d’union tra le storie delle opere visive e la narrativa che vede protagonisti i ragazzi.

Un espediente che mette in risalto lo stile unico del giovane autore (23 anni), che, oltre ad essere diplomato al Conservatorio in canto lirico, compone musiche da film e ha scritto e diretto un corto, I gemelli, che ha partecipato al Festival del Cinema Europeo nella sezione Puglia Show.

Il romanzo è corale ma tra i personaggi certamente emerge Elio, detto il Riccio il più giovane del gruppo che sperimenta l’amicizia con il Pugile, ma anche quella con una ragazza, la Pizia, della quale riesce a cogliere, diversamente dagli altri, l’animo e l’intelligenza anziché l’aspetto fisico.

Ma sarà il rito sessuale di iniziazione con Maddalena, la bella prostituta, a sconvolgere il giovane Elio, convinto di essersi innamorato.

La legge spietata del gruppo, nel nome di una mascolinità frutto di una cultura sessista, trasformerà il suo sogno d’amore in una violenza di morte. Perché “i ragazzi sognano di diventare grandi, ma si dimenticano degli incubi degli uomini.”

I bagnanti è pubblicato da una casa editrice indipendente, Les Flâneurs, nata nel 2015 e si pone come obiettivo la diffusione della cultura letteraria in ogni sua forma, dalla narrativa alla poesia fino alla saggistica, con indipendenza di pensiero e occhio attento alla qualità. Come nel caso di questo romanzo, così particolare, in bilico tra poesia e arte, tra sogno e realtà.

Isabella Molonia

Isabella Molonia

Isabella Molonia, è una giornalista pubblicista siciliana, ha una laurea triennale in Scienze della Comunicazione e un biennio specialistico in Metodi e linguaggi del giornalismo. In questi anni ha inoltre collaborato con diverse realtà editoriali locali. Attualmente collabora con il gruppo editoriale Citynews. Alla formazione universitaria ha associato quella musicale conseguendo una laurea triennale in Canto Jazz presso il Conservatorio A. Corelli e una laurea specialistica in Discipline musicali indirizzo Interpretativo-Compositivo Jazz.

commenta

clicca qui per inviare un commento