IndipendenteMente #13. Teologia del dominio di J.L. Bryan romanzo alla scoperta di una verità nascosta

Se vivessimo in un ambiente surreale dove ogni aspetto della vita fosse sotto controllo e perfino le televisioni delle nostre case fossero telecamere dalle quali essere continuamente spiati, si diventerebbe schiavi di un sistema assurdo e inconcepibile. È ciò che subisce ogni giorno Daniel Ruppert, il reporter che sembra vivere dentro un incubo che invece è realtà, protagonista di Teologia del dominio di J. L. Bryan (Urban Apnea Edizioni).

Un giornalista televisivo che conduce la sua vita a Los Angeles nel 2037 e si sente prigioniero di un regime totalitario che calpesta chiunque tenti di ribellarsi. La paura di fare la scelta sbagliata rende i protagonisti di questa realtà dei burattini in mano a dei mostri che legittimano qualsivoglia violenza, in nome di un sistema che dice di operare nell’interesse dell’umanità.

Un thriller mozzafiato reso ancor più interessante dallo scenario quasi apocalittico in cui è inserito, ricco di suspense accompagnato dai sentimenti di paura che  turbano tutti i protagonisti. La libertà non esiste più, ogni aspetto della vita sociale viene controllato dalla religione all’economia passando dall’informazione. Non esiste privacy per gli americani e chi prova a dire di no al sistema viene considerato un pericolo.

immagine per Teologia del Dominio
Cover. J.L. Bryan Teologia del Dominio

Daniel decide di non soccombere e anche se ha a cuore le sorti della moglie, che invece fa di tutto per rimanere fedele al regime, va via e parte alla ricerca della verità. Pronto a subire le più impensabili atrocità non intende vivere la sua vita da vittima e vuole indagare con tutti i mezzi possibili.

A condurlo verso questa strada anche il collega Sullivan Stone anche lui un ribelle che viene considerato nemico dello Stato. Uno Stato che lascia credere al popolo una verità che non esiste, un regime costruito sulla menzogna. Il Dipartimento del Terrore controlla i suoi “seguaci” con tirannia e addirittura li programma con sofisticati mezzi per controllare le loro mosse da lontano. Daniel lascia la sua vita e diventa una minaccia per lo Stato , la sua unica colpa è quella di non voler accettare una verità comoda solo per chi sta al comando.

Un thriller  che entusiasma ma che dipinge  una realtà che rischia di non essere molto lontana dai nostri giorni, in cui il controllo sulla nostra vita sta prendendo inesorabilmente il sopravvento.

Avventura, riflessione e misteri rendono Teologia del dominio un libro pensato per chi ama le opere dinamiche e ricche  di numerosi personaggi secondari e in cui il rischio e la morte sono sempre dietro l’angolo. Quanto si è disposti a rischiare per mettere in salvo l’umanità? Ruppert manda all’aria la sua vita tranquilla per dimostrare quanto la libertà sia una bene al quale non bisogna rinunciare mai.

Giulia Pesavento

Giulia Pesavento

Laureata in Editoria e giornalismo, lavora come traduttrice, editor e redattrice presso una casa editrice per l’infanzia. Fin da piccola ama le lingue straniere e leggere libri di qualsiasi genere, cosa che l’ha portata a fare di queste passoni la sue principale materia di studi e il suo lavoro.

Commenta

clicca qui per inviare un commento