IndipendenteMente #17. La resilienza. Il nuovo romanzo di R.P. Giannotte

immagine per R.P. Giannotte
Cover

R. P. Giannotte ritorna in libreria con La resilienza (Edizioni La Zattera), il secondo volume del Ciclo del Parma Caffè, che ha mosso i suoi primi passi con il romanzo d’esordio La finestra al sole.

La resilienza è quella straordinaria capacità di far fronte a eventi traumatici in maniera positiva, riorganizzando la propria vita nonostante le difficoltà, sfruttando le opportunità che si presentano. Questo concetto è alla base del vissuto dei protagonisti di questo romanzo.

Ambientato nuovamente nella sua Cagliari, R. P. Giannotte racconta la storia di Pia Ludovica Bartoli, una trader milanese che lavora in una importante società di investimenti, e di Diego Vascelli, un noto cantante di Pop-Trap.

La società di quest’ultimo perderà una grossa somma di denaro in un investimento finanziario disastroso, la cui colpa è imputabile a Pia Ludovica Bartoli. La donna sarà costretta a recarsi a Cagliari per salvare il salvabile e non perdere il cliente, ma ben presto si rende conto che quel fallimento è stato il frutto di una macchinazione più grande.

Inizierà, così, ad indagare per scoprire la verità e portare la spia allo scoperto. Nel frattempo entra in sintonia con Diego e, insieme, inizieranno una sorta di percorso conoscitivo, nel quale riescono a raccontarsi la propria esistenza, le sconfitte della vita, ma anche a mostrare la forza che hanno nel rialzarsi e nell’andare avanti.

In questo sta la resilienza dei protagonisti, i quali mostrano perseveranza e coraggio proprio nel momento in cui la vita prende la più brutta delle pieghe. Questo romanzo ci insegna che non bisogna mai arrendersi nella vita e lo fa attraverso dei personaggi che, mettendosi a nudo, mostrano il volto profondo della loro anima, anima nella quale il lettore, in un modo o nell’altro, può riconoscersi.

Il talento narrativo di R. P. Giannotte si conferma in questo libro, che ci racconta anche un altro aspetto, forse non molto comune nella narrativa italiana, ovvero lo spionaggio e i giochi finanziari.

Una trama intricata, personaggi ben delineati e dalla spiccata profondità psicologica, valori importanti e universali sono gli ingredienti che rendono questo libro accattivante e godibilissimo. Sullo sfondo la Cagliari contemporanea, vera e verace, ritratto realistico della Sardegna d’oggi. R. P. Giannotte conferma le sue profonde capacità di scrittrice, grazie ad una prosa leggera, delicata e dalle giuste tonalità emozionali.

Sa calarsi con discrezione nell’intimità dell’animo umano e nelle vicende dei protagonisti, la cui vita sembra essere segnata dalla presenza di un altro personaggio che, seppur assente fisicamente, ha avuto un peso fondamentale nelle loro esistenze. Scopriranno di essere persone diverse rispetto alla maschera che hanno scelto, intenzionalmente o no, di indossare e questa rivelazione li aiuterà a riprendersi la propria vita e a viverla con un maggiore vigore e una rinnovata consapevolezza.

Isabella Molonia

Isabella Molonia

Isabella Molonia, è una giornalista pubblicista siciliana, ha una laurea triennale in Scienze della Comunicazione e un biennio specialistico in Metodi e linguaggi del giornalismo. In questi anni ha inoltre collaborato con diverse realtà editoriali locali. Attualmente collabora con il gruppo editoriale Citynews e con il Taccuino Ufficio stampa. Alla formazione universitaria ha associato quella musicale conseguendo una laurea triennale in Canto Jazz presso il Conservatorio A. Corelli e una laurea specialistica in Discipline musicali indirizzo Interpretativo-Compositivo Jazz.

Commenta

clicca qui per inviare un commento