IndipendenteMente #50. L’anatomia della sirena di Simone Delos. Il mistero che si nasconde dietro il quadro di un pittore greco

Kostantinos Simios, detto Costa, è un ragazzo viziato che vive con la sua ricca famiglia di produttori di olio nella piccola isola greca in cui è nato. Ama dipingere e un giorno realizza il quadro di una bella sirena che – racconta – gli è apparsa all’improvviso su una rocca in mezzo al mare.

I quadri che la ritraggono e la leggenda che li accompagna, oltre a donare fama improvvisa al pittore, regala notorietà all’isola che diventa meta turistica. Costa si innamora di una bella ragazza e lascia la sua Paxos per vivere con lei in Italia, a Roma. Agnese prima di andarsene gli regalerà due bellissimi figli gemelli, un maschio e una femmina, che lui chiamerà come due divinità: Febo e Diana.

Ma Costa è incapace di occuparsi dei figli e, in pieno decadimento anche artistico, li porterà con sé nel suo personale inferno. Cresciuti tra orrori e indicibili sofferenze, da adulti i gemelli faranno fatica a convivere con il ricordo degli abusi subiti.

Febo è un debole tenuto in vita dalle cure dello psicanalista e dalla moglie Adele che ha tutto l’interesse a trattarlo come un bambino. Diana, apparentemente più forte è troppo aggressiva e incapace di affezionarsi a un uomo o a un lavoro. Sbandati, in cerca di identità, in conflitto tra di loro, Febo e Diana si ritroveranno solo per portare a compimento la loro inevitabile vendetta nella piccola isola greca dove tutto era iniziato.

L’anatomia della sirena, il romanzo di Simone Delos pubblicato da Bertoni Editore è un pugno nello stomaco: come un thriller dell’anima scava a fondo nella psiche dei protagonisti e ci restituisce anime dolenti che lottano per dare un senso alla propria esistenza.

immagine per L'anatomia della sirena di Simone Delos, copertinaI fratelli diventati adulti sono i protagonisti della storia insieme ai loro compagni di viaggio, primo fra tutti Ferdinando Biancalana, il gigante disadattato che a scuola si era innamorato di Febo e che per tutta la sua vita lo segue silenziosamente, a lui interamente votato, come un angelo custode.

Dei tre è l’unico ad avere una vita apparentemente normale (è titolare della cattedra di Filosofia all’Università di Lettere moderne a Roma) ma la sua omosessualità nascosta non gli consente una vita affettiva normale.

Eppure sarà proprio lui a unire il filo del progetto che piano piano prende corpo nelle menti dei due fratelli.

Questa non è la prima prova letteraria di Simone Delos, romano, che aveva pubblicato nel 2015 una raccolta di racconti, Ventuno Rebirth che già anticipava alcuni temi cari all’Autore.

Il romanzo conferma la sua abilità autorale che si concentra soprattutto sui personaggi con i quali sa essere cinico e spietato anche quando li accarezza.

La sua scrittura è sintetica: Febo, Diana, Costa e tutti gli altri protagonisti si lasciano scoprire dal lettore grazie alle loro azioni, ai contrasti tra luce e ombra, tra bellezza e orrore, in un mistero che assomiglia a quello raffigurato dai celebri quadri del pittore greco, in cui non si distinguono le fattezze della donna che impersona la sirena, perché la luce del sole che la colpisce è così forte da nasconderne i segreti.

E il mistero della sirena si rivelerà solo alla fine, quando tutti i giochi e le vendette saranno portate a compimento.

Isabella Molonia

Isabella Molonia

Isabella Molonia, è una giornalista pubblicista siciliana, ha una laurea triennale in Scienze della Comunicazione e un biennio specialistico in Metodi e linguaggi del giornalismo. In questi anni ha inoltre collaborato con diverse realtà editoriali locali. Attualmente collabora con il gruppo editoriale Citynews. Alla formazione universitaria ha associato quella musicale conseguendo una laurea triennale in Canto Jazz presso il Conservatorio A. Corelli e una laurea specialistica in Discipline musicali indirizzo Interpretativo-Compositivo Jazz.

commenta

clicca qui per inviare un commento