IndipendenteMente #9. Il destino di stelle cadenti di Emanuele Zanardini. Storia di un amore segnato dal fato

immagine per di Emanuele Zanardini
Cover

La storia del romanzo Il destino di stelle cadenti di Emanuele Zanardini si apre con le parole del personaggio di Milo: «Sono stanco. Del mio lavoro. Di mangiare sempre in fretta. Di target da raggiungere. Del mio lavoro… l’ho già detto?».

Nonostante la giovane età, Milo ha già sperimentato l’amarezza della vita e non crede nei rapporti d’amore, anche se si innamora ogni giorno.

Nel mezzo dei suoi pensieri rassegnati viene sorpreso dalla visione di una ragazza che indossa un paltò rosso e una sciarpa grigia che copre parte del suo volto.

Agli occhi di Milo la giovane sembra “un’extraterrestre che guarda la sua navicella spaziale volare via”.

Quella ragazza è Cassiopea, detta Cassie, una studentessa al primo anno di università che ha appena iniziato una nuova vita, lontana dalla famiglia. Un’avventura la attende: per la prima volta proverà a cavarsela da sola.

Anche lei ha notato Milo, ma è troppo distratta dall’appuntamento imminente con chi le affitterà una stanza per pensare al ragazzo. È il primo incontro tra i due giovani, seppur a distanza; il primo di una lunga serie.

Il destino è infatti in agguato, e ha intenzione di far incrociare spesso le vite di Milo e Cassie.

Il destino di stelle cadenti è una storia ambientata nelle quattro stagioni, cadenzata dalla neve che tutto ricopre, dai fiori che spuntano, dal sole che scalda la pelle e dalle foglie che cadono; una storia che racconta con un forte senso di fatalismo e predestinazione del legame che si crea tra Milo e Cassie, un sentimento che sembra deciso dalle stelle e che sotto gli astri vive i suoi momenti più intensi.

Una storia d’amore ma anche una cruda riflessione sulla vita e sulla certezza che l’essere umano ha solo un limitato controllo sull’esistenza. La vita delude Cassie, la paralizza a terra, le toglie la spensieratezza dei suoi anni.

Nonostante la dura prova che la ragazza si troverà ad affrontare, raccontata con delicatezza e sensibilità dall’autore, Cassie troverà il coraggio di rialzarsi, e di trasformare il dolore in una nuova opportunità.

Cercherà di correggere la propria direzione orientandosi anche con le stelle, compagne di viaggio al cui destino dopo la caduta nessuno è interessato, come è stato per lei prima di incontrare Milo.

Non è dato sapere cosa riserverà il futuro ai due ragazzi, ma almeno per un ciclo completo delle stagioni le loro anime sono state unite, come stelle di una stessa costellazione.

Antonella Quaglia

Antonella Quaglia

Antonella Quaglia è una content editor e organizzatrice di eventi. Laureata in DAMS Cinema a Bologna, ha conseguito un Master in Management degli eventi artistici e culturali a Firenze. Dopo aver lavorato nel settore dell’organizzazione di mostre d’arte, segue diversi corsi in editoria e collabora con uffici stampa e riviste del settore.

Commenta

clicca qui per inviare un commento