Indipendentemente #44. Martina Collu presenta il romanzo Il gitano.

immagine per Il gitano di Martina ColluIl gitano di Martina Collu racconta della lotta interiore di una donna che, traumatizzata da un passato oscuro e delusa da un presente sbiadito, cerca di trovare il coraggio di cambiare e di perdonarsi per i suoi errori.

Il romanzo si apre sulla protagonista, Morea Blanco, mentre riflette sulla possibilità di sottoporsi a un intervento di chirurgia plastica; a disturbare le sue elucubrazioni arriva una donna, Greta Sciaccaluga, una sua ex compagna di classe e candidata per la carica di Chief Minister di Gibilterra per i Socialdemocratici.

Una donna invadente e maligna, che punzecchia Morea cercando di farle raccontare i motivi della sua inquietudine.

I due personaggi condividono un passato difficile, a causa di un evento che le ha sconvolte: un pomeriggio di tanti anni prima sono state implicate insieme a due amici e alla cugina di Morea, di nome Salomè, in un violento pestaggio ai danni di un giovane, da loro chiamato “il gitano”.

Le memorie confuse di quel giorno angosciano Morea, e l’insistenza di Greta nel voler conoscere i dettagli che l’amica ricorda la destabilizzano sempre di più.

L’autrice ha delineato delle intriganti e complesse figure femminili: oltre a Morea e Greta, colpisce la caratterizzazione della madre della protagonista, Milagros Ferrer, una donna risoluta e oppressiva, responsabile in parte della fragilità della figlia.

E anche la figura di Salomè, benché raccontata solo attraverso i ricordi di Morea, affascina per la sua selvaggia ribellione alle regole e per il suo desiderio di oltrepassare i limiti; una ragazza sicura di sé, ma anche profondamente inquieta.

Lo straniante triangolo composto da Morea, Greta e Salomè diventa un catalizzatore di energie, benefiche e malefiche; tre donne diverse ma unite da un oscuro segreto e da una magnetica attrazione.

Dalle parole di Morea: “È in questo che ci somigliamo, io e Salomè. Io e Greta. Siamo creature che si impegnano a mimetizzarsi, anziché ammirarsi; a ostacolarsi, a punirsi, anziché amarsi”, ed è questo il nucleo pulsante dell’opera, la lotta estenuante di Morea per emanciparsi dal suo ruolo di vittima, e per perdonarsi del ruolo di carnefice di sé stessa.

Martina Collu ci presenta una storia oscura, enigmatica e sfuggente; è una vicenda ambientata in un luogo particolare, Gibilterra, attraversato dalla stessa frustrazione e dissociazione che risiede nell’anima di Morea.

Un dualismo che porta ad essere tutto e il contrario di tutto, a desiderare di accettarsi e di cambiarsi, a voler stare al sicuro nel proprio mondo e allo stesso tempo sognare di valicarne i confini.

  • Titolo: Il gitano
  • Autore: Martina Collu
  • Genere: Narrativa contemporanea
  • Casa Editrice: Nulla Die Edizioni
  • Collana: Parva res. I romanzi
  • Pagine: 201
  • Prezzo: 16,00
  • Codice ISBN: 978-88-691-53-143

Contatti

Antonella Quaglia

Antonella Quaglia

Antonella Quaglia è una content editor e organizzatrice di eventi. Laureata in DAMS Cinema a Bologna, ha conseguito un Master in Management degli eventi artistici e culturali a Firenze. Dopo aver lavorato nel settore dell’organizzazione di mostre d’arte, segue diversi corsi in editoria e collabora con uffici stampa e riviste del settore.

commenta

clicca qui per inviare un commento